lunedì 25 settembre 2017 18:59:14
omniroma

Volontari Marchini puliscono Ponte di Nona Onorato: “Roma è abbandonata a se stessa”

13 settembre 2015 Senza categoria

“Con una strada pulita andare a scuola è più bello”. È lo slogan dello striscione che campeggia oggi in via Gastinelli, a Ponte di Nona, dove una squadra di volontari della Lista Marchini, armata di rastrelli, scope, guanti e sacchi neri formato XL si è data appuntamento – alla vigilia del suono della campanella – per ripulire quella che è la “principale arteria che conduce alle scuole del quartiere”. Tra gli attivisti è sceso in strada anche il capogruppo della Lista Marchini in Campidoglio, Alessandro Onorato, maniche della camicia rimboccate e guanti in lattice. Tutti insieme, oltre a “restituire un percorso decoroso ai giovani che domani torneranno a scuola”, vogliono lanciare un allarme: “Roma è abbandonata”, ma anche un messaggio positivo di speranza: “esiste anche una buona politica che non si rassegna e la domenica mattina, piuttosto che stare al mare, viene a pulire un pezzo di città”. “Abbiamo approfittato per dare un abbraccio ideale agli alunni che domani torneranno tra i banchi – spiega Alessandro Orofino del Coordinamento Lista Marchini VI Municipio e promotore dell'iniziativa – Ponte di Nona è uno dei pochi quartieri dove i bambini possono andare a piedi a scuola e noi vogliamo restituire loro strade pulite. La riforma culturale passa attraverso gesti che esprimono senso civico e amore per la città. Noi non vogliamo sostituirci ad Ama, non è nelle nostre competenze, siamo tutti volontari – conclude – ma vogliamo lanciare un messaggio: l'Ama deve essere riformata e rifondata”. Ecco il bilancio della mattinata: 20 volontari schierati, 15 sacchi pieni di rifiuti di ogni genere: dai vetri di bottiglia ai copertoni delle bici, ma anche preservativi, piatti e mattoni.