sabato 25 novembre 2017 10:47:48
omniroma

VITERBO, AL VIA DA VENERDÌ DECIMA EDIZIONE “CAFFEINA FESTIVAL”

22 giugno 2016 Cultura

Dieci giorni per la decima edizione, con la passione, sintetizzata dallo slogan “Un bacio in bocca”, ad animare da protagonista un grande contenitore pop, in cui cultura bassa e alta si incontrano. Al via venerdì a Viterbo, nel quartiere medievale San Pellegrino, fino al 4 luglio, il Caffeina Festival 2016, che richiamerà oltre 40 “narratori” al giorno del panorama contemporaneo più importanti, come scrittori, artisti, musicisti, giornalisti, performer. A presentarlo oggi, in una conferenza stampa al Mibact, il direttore artistico Filippo Rossi e il presidente della Fondazione Caffeina Andrea Baffo, alla presenza tra gli altri del vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio, e ddel sindaco di Viterbo Leonardo Michelini. Diverse le novità offerte dalla rassegna: dal “gemellaggio” con l'Orchestra Popolare della “Notte della Taranta”, che si esibirà nella serata di apertura, al Cortile Holden, come, dal nome dell'omonima scuola di Torino fondata da Alessandro Baricco, è stato ribattezzato il cortile di San Carluccio, dove si svolgeranno gli incontri letterari. E ancora, l'antologia di racconti “Un bacio in bocca”, con sedici autori, ospiti negli anni della kermesse, che cercano di rispondere alla domanda “Che cos'è la passione?”, e il debutto della sezione Caffeina Polis, diretta dal giornalista Rai Giovanni Masotti, con dibattiti e faccia a faccia, che culminerà nel “Premio Caffeina Polis Made in Italy”, domenica 3 luglio. Tornano invece il JazzUp Festival, il Festival dell'Educazione, gli appuntamenti dedicati ai più piccoli e lo Slow Food Village. Ogni sera inoltre in diretta streaming sulla sua pagina ufficiale Facebook, Caffeina trasmetterà i quattro appuntamenti più originali della serata.
“Caffeina è un festival che mette dentro tutto, non si limita a un settore, è un grande movimento popolare. Vuole essere popolare ma non populista”, ha detto Rossi, spiegando poi lo slogan 'Un bacio in bocca': “Vogliamo dire che in fin dei conti la cultura è passione e senza passione non c'è cultura”. E ha annunciato che essere “già al lavoro sul progetto per l'edizione 2017 di Caffeina”, che punterà anche sulla “drammatizzazione e il racconto della letteratura”. Ha ricordato Baffo: “Siamo arrivati al decimo anno di un progetto che non aveva allora nessuna velleità di poter diventare quello che è oggi e che strada facendo ha conquistato il suo spazio, con un grande contenitore culturale che quest'anno aumenta gli orari degli eventi e si apre anche a fare da 'megafono' per iniziative sul territorio. Un giro di boa importante per Caffeina, che si presenta con il programma migliore in assoluto realizzato per il Festival”.
“Credo in questo evento – ha detto Michelini – Caffeina fa molto per la città, ha contribuito a farla conoscere e a farla crescere. Il festival sveglia un po' nella nostra mentalità la voglia di osare, di scommettere sul cambiamento, su proposte innovative, con un programma sempre rinnovato”.