martedì 26 settembre 2017 09:30:50
omniroma

Vigili “assenteisti” a Capodanno
Gip archivia posizione medici e agenti

8 marzo 2017 Cronaca

È stato archiviato dal Gip Cinzia Parasporto il procedimento penale relativo a 16 medici accusati di falso ideologico per aver firmato certificati ai vigili che non si presentarono in servizio la notte di Capodanno 2013-2014. Insieme ai medici, è stata archiviata anche la posizione dei 3 vigili urbani accusati di istigazione al reato per aver suggerito ai colleghi, attraverso il gruppo Facebook “Solo polizia locale di Roma capitale”, di donare il sangue il mattino del 31 dicembre, in modo da avere di conseguenza due giorni di riposo. Il decreto di archiviazione, secondo quanto si è appreso, è stato notificato al comando dei vigili urbani.

In merito alla vicenda, Gabriele Di Bella, storico sindacalista Fiadel e funzionario del II Gruppo, chiede alla sindaca raggi di “aprire un’indagine interna all’amministrazione, per valutare, questo sì, comportamenti irregolari, eventualmente anche dal punto di vista penale, in considerazione del fatto che è stata infangata in tutto il mondo l’immagine di un corpo che è un tutt’uno con la storia della città e che prima di quelle dilettantistiche gestioni tecniche e politiche aveva da sempre dato un’immagine di efficienza professionale con risultati ottimali anche in caso eventi importanti”.
“È necessario oggi ricostruire quel rapporto con la cittadinanza – prosegue – incrinato proprio da quella politica del fango di cui oggi nelle sedi dei tribunali non rimangono neanche gli schizzi. Il corpo dei vigili di Roma capitale esce da questa vicenda completamente pulito”.
“Ora mi aspetto – conclude Di Bella – almeno un tweet di scuse dall’ex premier Renzi che pensando di cavalcare la tigre salì in sella a dei somari”.