martedì 26 settembre 2017 11:15:30
omniroma

VIA GOITO, CASA OCCUPATA E USATA COME MAGAZZINO E SALA INCISIONE: SGOMBERATA

7 novembre 2016 Cronaca

L’occupante, un italiano musicista, utilizzava l’appartamento come magazzino e sala di incisione, ed aveva attrezzato alcune stanze con pannelli di isolamento acustico e impianti musicali. Stamattina gli agenti hanno deciso di eseguire la Determinazione Dirigenziale del Dipartimento Patrimonio, Sviluppo e Valorizzazione, forzando la porta di ingresso. Non erano state sufficienti ben 24 visite degli Ufficiali Giudiziari per liberare l’appartamento di circa 170 metri quadri, nel quartiere di Castro Pretorio, a pochi passi da via XX Settembre: la soluzione è arrivata stamane dagli agenti dell’Unità di Supporto della P.L. presso il Dipartimento delle Politiche Abitative, diretto da Maurizio Maggi. All’arrivo degli agenti l’uomo non ha opposto resistenza: nei prossimi giorni porterà via tutto, permettendo al Patrimonio di Roma Capitale di rientrare in possesso dell’immobile. Nelle stanze dell’enorme appartamento gli agenti hanno scoperto un magazzino di parti meccaniche e addirittura una sala d’incisione musicale, provvista di insonorizzazione e completa di strumenti e altre apparecchiature, che l’occupante utilizzava per la sua attività di musicista. La ripresa in carico di questo appartamento renderà finalmente possibili i previsti lavori di ristrutturazione di quello sovrastante, appartenente al Municipio Roma II ma disabitato da anni per urgenti lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza. I fondi erano stanziati da tempo, ma i lavori non potevano iniziare in quanto l’occupante non permetteva l’ingresso dei tecnici. Con questa operazione un appartamento è quindi tornato in possesso di Roma Capitale e un altro tornerà presto a disposizione del Municipio.