mercoledì 13 dicembre 2017 19:39:26
omniroma

UCCISO DURANTE FESTINO, VITTIMA LASCIATA CON COLTELLO CONFICCATO NEL PETTO

8 marzo 2016 Cronaca

Si terrà domani, davanti al gip Riccardo Amoroso, la convalida dei fermi di Manuel Foffo e Marco Prato, i due studenti non ancora trentenni accusati di aver massacrato il ventitreenne Luca Varani, nel corso di un festino a base di alcol e cocaina. Intanto, continuano ad emergere particolari inquietanti sulle modalità con cui Varani è stato ucciso, lo scorso venerdì mattina, nell'appartamento di Foffo, al decimo piano di via Igino Giordani. Il ventitreenne, che per stessa ammissione di Foffo sarebbe stato “torturato”, sarebbe stato anche colpito al cuore da Prato, con un coltello. La lama, in questo caso, è stata lasciata conficcata nel corpo di Varani, ed è stata rimossa solamente dal medico legale. Inoltre, stando a quanto si apprende, Foffo e Prato, probabilmente per silenziare la loro vittima, dopo averlo tramortito, gli avrebbero inflitto una o più ferite alla gola.