martedì 26 settembre 2017 21:58:41
omniroma

Cochard morta di freddo in roulotte
Raggi: “Governo pensa a banche…”

13 gennaio 2017 Cronaca

Una clochard italiana di 53 anni è stata trovata morta ieri in tarda serata nella roulotte che aveva adibito a ricovero di fortuna in via Santa Petronilla, zona Eur-Tor Marancia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il 118. Secondo un primo esame del medico legale, che non ha riscontrato segni di violenza sul corpo, la donna sarebbe morta per cause naturali legate alle basse temperature di ieri e dei giorni scorsi. Il corpo della donna è stato portato all’obitorio di Tor Vergata per l’autopsia.

“Oggi abbiamo saputo della morte di una signora che viveva in una roulotte. Siamo molto dispiaciuti. Da dicembre abbiamo avviato il piano freddo che serviva per accogliere tutte le persone, troppe, che a Roma vivono in strada e sono senza dimora. Abbiamo aumentato l’accoglienza nelle strutture, aperto le stazioni metro e a fine anno eravamo contenti per un piccolo risultato, l’aver trovato altri 50 posti per l’accoglienza, ma eravamo anche amareggiati perché i posti purtroppo non si calcolano decine o centinaia, ma a migliaia”. Lo ha detto il sindaco di Roma Virginia Raggi nel corso di una conferenza in Campidoglio, commentando la morte di una clochard all’Eur.
“La tristezza di questa riflessione” sulla mancanza di posti per far fronte alle esigenze dei senza fissa dimora con il freddo, ha aggiunto, “è aggravata dal fatto che il Governo in neanche 24 ore ha trovato oltre 20 miliardi di euro per salvare una banca mentre in anni non è riuscito ad approvare il reddito di cittadinanza, su proposta del Movimento 5 Stelle, che sarebbe stato finanziato con 17 miliardi già coperti. Provoca amarezza constatare che i Comuni sono la prima frontiera per l’aiuto ai cittadini, ma non siamo messi nelle condizioni di farlo. Noi abbiamo bisogno che il Governo approvi il reddito di cittadinanza perché è una questione di povertà: i Comuni vogliono accogliere, ma non possiamo non avere mai risorse economiche. La povertà sta aumentando, il reddito di cittadinanza è fondamentale. La frase ‘nessuno deve rimanere indietro’ deve essere fatta propria da tutti. Il nostro impegno è tanto, ma se il Governo non ci aiuta servirà a poco”.