venerdì 20 ottobre 2017 01:37:23
omniroma

UBRIACO CADE IN UN LAGHETTO FANGOSO, SENZATETTO SALVATO DA POLIZIA

8 aprile 2016 Cronaca

Ubriaco cade accidentalmente in un laghetto fangoso, rischia l’annegamento ma viene tratto in salvo dagli agenti della polizia di stato. È accaduto ieri mattina, durante il regolare servizio di controllo del territorio. L’equipaggio della Polizia di Stato del commissariato “Casilino” è stato fermato da un uomo che, in evidente stato di agitazione, ha indicato agli agenti, il luogo dove poco prima, mentre stava passeggiando con il suo cane nella campagna della periferia est della Capitale, ha notato la presenza di un uomo, intrappolato nelle acque fangose di un laghetto artificiale e bisognoso di aiuto. La pattuglia è intervenuta nell’immediato nella zona indicata.
Infatti, è stato avvistato l’uomo, che si trovava ormai da molto tempo nelle acque fangose e così, nell’attesa dell’arrivo del 118, i due poliziotti hanno deciso di intervenire, entrando nelle acque alte circa un metro e mezzo, riuscendo comunque a raggiungere la persona che, ormai in stato di ipotermia era priva di sensi. L’uomo, portato in salvo sulla riva del lago, è stato soccorso dal personale medico del 118 che ha attivato anche l’elisoccorso, per trasportare il malcapitato in codice rosso al Policlinico Tor Vergata. Successivamente, il malcapitato è stato identificato come B.P.S 49enne romeno, senza fissa dimora.
Abitualmente, trovava riparo per la notte in una grotta poco distante, proprio la sera prima, si era allontanato in stato di ebbrezza per andarsi a lavare nel laghetto, dov’era caduto accidentalmente, rischiando l’annegamento.