lunedì 11 dicembre 2017 05:05:43
omniroma

UBER, ESPOSITO: SÌ A INNOVAZIONI TECNOLOGICHE, MA NEL RISPETTO DELLA LEGGE

9 settembre 2015 Omniparlamento

“Il Comune di Roma è aperto a tutte le innovazioni tecnologiche in grado di avvicinare la domanda all’offerta, incrementare la qualità del servizio e la soddisfazione dei cittadini. Ben vengano, dunque, le nuove forme di servizi per la mobilità, purché nel rispetto delle leggi vigenti da parte degli operatori, che devono necessariamente essere dotati di residenza fiscale e legale italiana. Le istituzioni hanno il dovere e l’obbligo di tutelare la sicurezza della circolazione, quella degli utenti e di garantire il rispetto delle normative vigenti”. Lo dichiara, in una nota, Stefano Esposito, assessore alla Mobilità e ai Trasporti di Roma Capitale.
“Uber, che ad oggi è un servizio di intermediazione non autorizzato, così come chiunque voglia operare regolarmente nel nostro Paese – spiega – se vuole dare un contributo a combattere l’uso del mezzo privato nei centri urbani, non deve far altro che adeguarsi alle leggi nazionali e regionali. Auspico ci possa essere a breve un intervento chiarificatore dell'Autorità dei Trasporti e del Governo, che regolamenti le nuove offerte di trasporto pubblico tramite applicazioni multimediali e nuove tecnologie”. (9 settembre 2015)