martedì 17 ottobre 2017 18:47:22
omniroma

TURISMO, OSSERVATORIO EBTL: A ROMA RALLENTA CRESCITA SU PRESENZE E ARRIVI

5 aprile 2017 Cronaca

“I flussi turistici a Roma e Città metropolitana di Roma Capitale per le festività di Pasqua non dovrebbero deludere le nostre aspettative, complice il weekend allungato da giovedì 13 aprile a lunedì di Pasquetta, ma anche le temperature quasi estive”. Ad auspicarlo è Giancarlo Mulas, presidente dell’Ente Bilaterale del Turismo del Lazio, alla Conferenza Stampa dal titolo “Turismo, occupazione e strumenti istituzionali”, che si è tenuta a margine della terza edizione del Career Day Turismo, presso la sede di Porta Futuro di via Galvani. Nel corso della conferenza sono stati, anche, resi noti i dati dell’Osservatorio dell’Ente Bilaterale del Turismo del Lazio, relativi all’occupazione, alle presenze e agli arrivi nelle strutture ricettive di Roma e la sua vasta area. L’Osservatorio EBTL evidenzia, per il 2016, negli alberghi della capitale e complessivamente tra italiani e stranieri + 2,11% degli arrivi, che salgono a 11.536.239 e +1,95 % delle presenze che si attestano a 26.935.666 unità. Crescita però che risulta rallentata rispetto agli anni precedenti, quando le percentuali viaggiavano a ritmi molto più sostenuti. “Rispetto al 2013 si sono persi 3,16 punti percentuali sugli arrivi e 3,27 punti sulle presenze”, rileva Mulas. Identico discorso per gli esercizi extralberghieri, che nel 2016 sul 2015 registrano +2,99% per un totale di 7.715.470 presenze. Ben 2,51 punti percentuali di decrescita negli arrivi e 3,09 nelle presenze sul 2013. “Ciò nonostante, la somma dei dati alberghieri ed extralberghieri di Roma, con buona pace del Sindaco di Milano, è di 141.261.436 arrivi e 34.651.136 presenze”, precisa Mulas. Interessante notare che nella Città Metropolitana di Roma Capitale , così come a Roma, sono gli alberghi che si aggiudicano l’80% degli arrivi e il 76% delle presenze. Il riscontro dell’inversione di tendenza alla crescita viene anche dalla concomitante contrazione della spesa del turista stimata dall’Osservatorio nel 2013 in 7,66mld di euro (corrispondente ad un +6% circa di quella del 2012) e valutata per il 2016 in 8,6 mld di euro, corrispondenti a poco più di del 3% sul 2015 e quindi con una contrazione, anche in questo caso, del tasso di crescita. Nonostante la criticità descritta Roma detiene un grado elevato di internazionalizzazione ancora oggi rispetto al 2013. Infatti, nel 2016, su un totale di 26.935.696 presenze negli alberghi, quelle straniere sono state 19.483.650 (il 72,3% del totale) mentre le italiane 7.452.016 (il 27,7% del totale). Nel 2013, invece, su 24.160.505 presenze, 17.192.741 erano straniere (71% del totale) e 6.965.764 italiane (29%del totale). L’occupazione stabile nel comparto turismo, interessa 69.892 unità tra donne e uomini delle quali 18.500 negli hotel, 597 nelle RTA, 7.045 nelle agenzie e 43.750 nella ristorazione. Di contro gli extra crescono del +1,38% a dicembre 2016 passando a 6.244 da 6.159 del dicembre 2015. Pur perdurando la tendenza alla crescita dell’occupazione stabile, di contro, si riscontra anche la perdita dei posti di lavoro – oltre 250 – conseguenti alla chiusura di alberghi prestigiosi. Relativamente all’anno 2016/2017 l’EBTL ha finanziato direttamente oltre 120 corsi con più di 1200 iscritti su “competenze innovative”e “Soft Skills” come richiamato in più punti dal Piano Strategico per il turismo.