sabato 21 ottobre 2017 23:36:07
omniroma

Sopravvissuti nell’hotel Rigopiano
Cdm stanzia i primi 30 milioni

20 gennaio 2017 Cronaca

Diverse persone sono state estratte vive dalle macerie dell’hotel Rigopiano dopo 42 ore dalla valanga che ha distrutto l’albergo sul Gran Sasso. Sono stati ritrovati dai soccorritori nella zona delle cucine sotto un solaio. Tra i sopravvissuti ci sono due bambini, tre donne e tre uomini. Nel gruppo anche una mamma e sua figlia. Finora, ha riferito la responsabile della Protezione civile Titti Postiglione, sono 5 le persone morte a causa del sisma e delle violenti nevicate.

Intanto il Consiglio dei ministri questa mattina ha esteso lo stato di emergenza per le zone terremotate e colpite dal maltempo, stanziando i primi fondi. “In conseguenza degli eventi sismici dello scorso 18 gennaio e degli eccezionali fenomeni meteorologici che nella seconda decade di gennaio hanno colpito i territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria – spiega Palazzo Chigi – il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha deliberato l’estensione degli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza adottata con la delibera del 25 agosto 2016 e autorizzato un ulteriore, primo stanziamento, di 30 milioni di euro destinato a far fronte esclusivamente ai primi urgenti interventi di soccorso legati alla fase di emergenza. Lo stanziamento andrà a valere sulle disponibilità del Fondo per le Emergenze Nazionali. Il Consiglio dei ministri ha inoltre analizzato le gravi conseguenze che gli stessi eventi sismici e meteorologici stanno determinando nel settore agricolo e in quello zootecnico, a sostegno dei quali verranno disposti con la massima urgenza appositi interventi”.