sabato 23 settembre 2017 02:21:10
omniroma

TRINITÀ MONTI, CORO E PROIEZIONI SU SCALINATA APRONO ‘NATALE IN GIUBILO’

12 dicembre 2015 Cronaca

Si è aperta con il coro beato angelico della Minerva, diretto da Valentyna Rivis, che ha intonato alcuni canti natalizi, la prima proiezione sulla scalinata di Trinità dei Monti di 'Natale in Giubilo, luci della Natività nell’arte', l'iniziativa voluta da Confcommercio Roma per sostituire il tradizionale presepio che quest'anno non potrà essere allestito per i lavori in corso sulla scalinata. Una sorta di “risarcimento” per questa mancanza con un “ripristino virtuale” tramite alcune rappresentazioni pittoriche della natività, presenti nei circuiti ecclesiastici e museali della città. Rosario Cerra, presidente di Confcommercio Roma, ha parlato di “una iniziativa molto bella: il rifacimento della piazza, una grande opera finanziata da Bulgari, ha sfortunatamente sottratto un pezzo di Roma per Natale che noi così ridiamo” ai romani. “Siamo molto fieri di questa cosa – ha aggiunto – è la prima iniziativa di una serie che vogliamo mettere in campo per i romani”. Livia Cannella, direttore artistico delle proiezioni, parla di un'occasione per “promuovere il patrimonio artistico di Roma perché tutte le opere sono prese dalle gallerie, dai musei e dalle chiese di Roma e sono tutte consultabili”. “Oggi e il 6 gennaio, ultimo giorni di proiezioni – spiega Cannella – avremo una anticipazione e un riassunto. Tutti gli altri giorni vedremo proiettato un presepe al giorno”. Molti curiosi si sono fermati in piazza ad assistere ai canti del coro della basilica di Santa Maria sopra Minerva, in attesa della prima proiezione che avrà inizio alle 18.