martedì 12 dicembre 2017 05:31:09
omniroma

Tribunale respinge ricorso sul contratto
Raggi: “Tanto rumore per nulla”

17 gennaio 2017 Cronaca, Politica

Il  tribunale civile di Roma ha rigettato il ricorso presentato dall’avvocato Venerando Monello sul contratto firmato da Virginia Raggi con il Movimento 5 Stelle prima delle elezioni amministrative.

La decisione è stata presa dai giudici della prima sezione civile, che hanno rigettato “la domanda diretta ad ottenere la dichiarazione di ineleggibilità di Virginia Raggi”, dichiarando inoltre “l’inammissibilità della domanda di nullità del Codice di comportamento per i candidati ed eletti del Movimento 5 Stelle alle elezioni amministrative di Roma 2016 nelle liste del Movimento 5 Stelle. “Tanto rumore per nulla. Dopo la batosta elettorale a Roma, il Pd ne subisce un’altra in Tribunale. Il giudice non ha accolto la richiesta con la quale i dem cercavano di ribaltare il risultato delle urne che ha visto il M5S vincere”. Così il sindaco di Roma, Virginia Raggi sul blog di Beppe Grillo, commentando la decisione del tribunale civile che ha rigettato il ricorso sul contratto firmato dalla Raggi con M5s.  “Speravano di rendere nulla la nostra vittoria – aggiunge – paragonando la stipula del Codice di comportamento del M5S ad un accordo di una associazione segreta. Non sanno più cosa inventare. Il problema è che non riescono ad accettare la sconfitta ed il fatto che stiamo riportando la legalità. Quando abbiamo vinto le elezioni, abbiamo assicurato che avremmo rispettato gli impegni con i cittadini. Questo è lo spirito del M5S. L’impegno l’abbiamo preso con voi e lo rispetteremo sempre”.