sabato 24 giugno 2017 03:59:47
omniroma

Trattati, 100 telecamere per la sicurezza
Chiuse da venerdì aree archeologiche

20 marzo 2017 Cronaca

Settimana complessa per la capitale. Si inizia domani con la visita in Sinagoga del rabbino capo d’Israele Yitzhak Yosef e si chiude sabato con le celebrazioni per il 60esimo anniversario dei Trattati di Roma. Domani pomeriggio è infatti prevista in Sinagoga una riunione con la partecipazione del rabbino capo d’Israele Yitzhak Yosef. L’iniziativa, a quanto si è appreso, si inserisce nell’ambito di una tre giorni di incontri, a porte chiuse, tra circa duecento rabbini. Una tre giorni in corso da oggi fino a mercoledì alle 14 e che prevede per la sola giornata di domani l’evento in Sinagoga. Le altre giornate si terranno in un’altra location. In Sinagoga tra le 15 e le 19 di domani il rabbino capo d’Israele avrà colloqui privati tra gli altri con l’omologo della comunità romana Riccardo Di Segni e il presidente Ruth Dureghello. In serata poi l’incontro con la comunità ebraica capitolina. Si tratta della prima volta nella capitale per il rabbino capo Yitzhak Yosef. Domani quindi ad essere blindata sarà la zona attorno al Tempio Maggiore per la visita del rabbino capo seferdita d’Israele. Per quanto concerne sabato, invece, le aree di sicurezza “blue zone” e “green zone”, in funzione di “controllo”, saranno attive sin dal 23: è stato infatti messo a punto il sistema di acquisizione delle immagini dei partecipanti alle manifestazioni, utilizzando il sistema di video sorveglianza cittadina, implementato da postazioni, palesi e nascoste, lungo i percorsi. 100 telecamere dedicate della polizia scientifica, garantiranno le c.d. “preventive”, necessarie per catturare le caratteristiche delle persone, da utilizzare nella fase, eventuale, dell’attività di identificazione di autori di violenze. Inoltre, le interdizioni al transito veicolare e pedonale saranno attive, per l’area del Campidoglio dalle ore 00.30 del 25 marzo e per l’area del Quirinale dalle ore 07.00 dello stesso giorno. “In occasione delle celebrazioni del 60° anniversario dei Trattati di Roma, venerdì 24 marzo il Colosseo resterà chiuso dalle 19 e non si svolgeranno le visite serali ‘La luna sul Colosseo’. Sabato 25 marzo Colosseo, Foro Romano – Palatino e Domus Aurea resteranno chiusi per l’intera giornata. Il provvedimento è stato adottato dalla Questura di Roma per ragioni di sicurezza e per garantire il regolare svolgimento delle celebrazioni. I siti dell’area centrale saranno regolarmente aperti dal 26 marzo”. Così in una nota la soprintendenza speciale per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma.