giovedì 29 giugno 2017 12:47:57
omniroma

TRASPORTI, MARATONA ROMA: IL PIANO BUS

30 marzo 2017 Cronaca

Domenica 2 aprile si correrà la Maratona di Roma. Già dalla serata di domani scatteranno le prime modifiche alla viabilità e al trasporto pubblico di superficie. Dalle 22 alle 24 di domani, per l’allestimento delle strutture, sarà chiusa via dei Fori Imperiali tra largo Corrado Ricci e piazza Madonna di Loreto. Saranno deviate le linee 51-85-87-118. Nella notte tra sabato 1 e domenica 2 aprile, dalle 2, saranno chiuse via Celio Vibenna e via di San Gregorio, in direzione piazza di Porta Capena. La linea N2, in direzione Laurentina, sarà deviata in viale del Parco del Celio. Nella giornata di domenica, dalle 7,45, verrà progressivamente chiuso al traffico il percorso di gara. Le riaperture si completeranno per le 17. Saranno deviati i collegamenti: C2-C3-C6-C8-23-64 (dalle 13) e 69-85-118-160-226-673-766-982. Limitate invece le linee H-3-8-19-34-46-62-63-80-83-115-170-200-301-446-490-719-870-881-911-916. Durante la gara cambi di percorso interesseranno anche 32-44-49-51-60-71-75-81-87-89-128-130-180-190-201-492-495-590-715-716-780-792-910-913-990.
Sospesi i collegamenti 2-40-53-64 (dalle 8 alle 13) 70-280-628. Per quanto riguarda la metropolitana il servizio sarà regolare con la chiusura della stazione Colosseo da inizio servizio alle 17. Si potranno però utilizzare le fermate Circo Massimo e Cavour. Domenica i partecipanti alla Maratona o alla Stracittadina potranno viaggiare gratuitamente sulla metropolitana. L’accesso alle stazioni – in direzione Cavour o Circo Massimo – sarà consentito a chi è munito del pettorale di gara esclusivamente dalle 6 alle 8.30 e nelle fermate presenziate da operatore di stazione. L’utilizzo gratuito della rete metro, al termine della gara, sarà consentito esclusivamente da Circo Massimo, Cavour e Lodi, sempre esibendo il pettorale di gara. Per il deflusso potrà essere utilizzata anche la fermata Colosseo in caso di riapertura anticipata o, comunque, dopo le 17. Lo comunica, in una nota, l’Agenzia per la Mobilità del Comune di Roma.