venerdì 22 settembre 2017 20:43:19
omniroma

TORBELLAMONACA, SCOPERTO ARSENALE: SEQUESTRATE ARMI ANCHE DA GUERRA E MUNIZIONI

26 giugno 2017 Cronaca

Nella serata di venerdì scorso, agenti della Polizia di stato della squadra mobile di Roma hanno effettuato diverse perquisizioni domiciliari nel quartiere di Tor Bella Monaca, alla ricerca di armi: una trentina di agenti circa, con la collaborazione di personale in divisa del reparto volanti (in seno all’U.P.G.S.P.), hanno controllato diversi appartamenti, cantine e garage, in via dell’Archeologia, in via G.B. Scozza ed in via S. Biagio Platani.
Ed è proprio presso quest’ultimo indirizzo che,  in un appartamento all’ultimo piano dello stabile, dentro una cantina – soffitta,  è stato rinvenuto un secchio con un coperchio al cui interno, confezionate in modo diverso vi erano:
–        1 pistola – marca Smith & Wesson, calibro 9×21,
–        1 mitraglietta da guerra – modello  skorpion – calibro 9;
–        1 pistola – marca Smith & Wesson – calibro 45;
–        numerose munizioni riferibili alle varie armi.
Fuori dal secchio ma sempre all’interno della cantina sono stai trovati:
–        1 fucile – marca Benelli – calibro 12;
–        un giubbotto antiproiettile.
Tutte le armi sono risultate provento di furto. La riconducibilità dei locali in cui sono state trovate le armi ad un soggetto romano, E. (cognome) M. (nome), classe 68, ne ha permesso l’arresto, per detenzione illegale di arma da guerra, armi comuni da sparo, munizioni e per ricettazione. Sul posto è intervenuto personale della Polizia Scientifica che ha provveduto a repertare quanto rinvenuto secondo le modalità necessarie per consentire ogni tipo di accertamento tecnico successivo. L’odierna attività continua ad inserirsi in una più ampia e costante azione di contrasto operata dalla Polizia di Stato sotto la direzione della locale D.D.A., alle illecite attività poste in essere nel contesto territoriale indicato, caratterizzato da un crescendo di attività criminali e di gravi delitti riconducibili a conflittualità e a connessi regolamenti di conti consequenziali e funzionali alla “conquista” di piazze di smercio della droga in quell’area, per affermare o rimarcare l’egemonia di un gruppo su un altro.
Negli ultimi sei mesi sono state diverse, infatti, le operazioni concluse con l’arresto di numerosi appartenenti alla famiglie criminali (più di 170) che hanno radicato nel quartiere di Tor Bella Monaca il centro dei loro illeciti affari, nonché col sequestro di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente (più di 46 kg.) e di armi (più di 21).