mercoledì 18 ottobre 2017 20:54:39
omniroma

TOR VERGATA, CANTINA USATA COME DEPOSITO E BASE SPACCIO: UN ARRESTO

24 maggio 2017 Cronaca

Controllo degli agenti del gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale del Corpo di Polizia di Roma Capitale in un negozio di alimentari “etnico” in Corso Vittorio Emanuele II. I caschi bianchi, coordinati dal Vice Comandante del Corpo Lorenzo Botta, hanno riscontrato come nell’attività venissero posti in vendita, alimenti scaduti da oltre un anno, in particolare, caramelle e leccornie per bambini. Una vera e propria, consapevole frode, veniva poi posta in essere dall’esercente sui panetti di burro, sui quali l’etichetta di una nuova prezzatura, andava a coprire la data di scadenza decorsa. Ma non solo. La parte magazzino del negozio di alimentari, era stata trasformata in camera da letto, ingenerando il sospetto che al cittadino impiegato, munito di permesso di soggiorno per “motivi umanitari”, venissero richiesti orari di lavoro eccedenti le normative Italiane ed Europee. All’ interno dello stesso vano, sono poi stati rinvenuti numerosi sacchi blu, contenenti ombrelli, cianfrusaglie e cappelli, dello stesso tipo di quelli posti in vendita dalle centinaia di venditori abusivi, che quotidianamente assalgono il centro. I poliziotti locali nell’eseguire il sequestro di merci ed attività, hanno richiesto l’ausilio della ASL di zona. Il titolare è stato poi deferito all’autorità giudiziaria.