mercoledì 25 aprile 2018 22:45:02
omniroma

Tor di Quinto, fiori in ricordo Reggiani
Dieci anni fa venne massacrata da Mailat

1 novembre 2017 Cronaca

A 10 anni dalla morte tragica di Giovanna Reggiani, i cittadini la ricordano ancora una volta nel luogo dell’aggressione che gli costò la morte dopo due giorni di coma in Ospedale. La signora Reggiani,

47 anni, moglie di un alto ufficiale della Marina Militare, morì il primo novembre 2007 dopo essere stata violentata e massacrata due giorni prima nel buio del solitario vialetto che conduce alla stazione di Tor di Quinto. Fu un efferato delitto che sconvolse la capitale e l’intera nazione e per il quale il rom romeno Nicolae Mailat, riconosciuto colpevole in via definitiva, venne condannato all’ergastolo. Oggi si è svolta la consueta commemorazione sul luogo del crimine con la deposizione di una corona di fiori e il raccoglimento da parte dei cittadini, rappresentanti delle istituzioni, della comunità romena, esponenti politici di Fratelli d’Italia e le forze dell’ordine, per non dimenticare quello che è successo. Ad avvolgere la corona di fiori un nastro giallo con su scritto: “Mai più – 10 anni”. Dopo aver deposto la corona i presenti alla cerimonia hanno percorso con un lento cammino la strada stretta tra due file di alberi che collega la stazione ferroviaria al centro del quartiere, dove la donna venne aggredita, fino ad arrivare proprio davanti alla targa affissa all’ingresso della stazione di Tor di Quinto, in ricordo della signora Reggiani. Qui un ulteriore momento di raccoglimento.