lunedì 18 dicembre 2017 17:32:45
omniroma

TOR BELLA MONACA, KALASHNIKOV E COCAINA IN CASA: ARRESTATO 32ENNE

8 febbraio 2016 Cronaca

Un kalashnikov AK 47 completo di munizionamento, di fabbricazione slava, e 500 grammi di cocaina sono stati trovati all'interno di un appartamento 'bunker' a Tor Bella Monaca occupato da un 32enne romano che è stato arrestato. In manette è finita anche una donna di 51 anni che deteneva nel suo appartamento, sempre a Tor Bella Monaca, dosi di hashish e materiale vario per confezionarle. Sono i risultati di una vasta operazione di controllo del territorio congiunta tra carabinieri e Ppolizia di Stato, effettuata nella giornata di ieri nelle zone di Tor Bella Monaca, Tor Vergata e Giardinetti. Oltre 100 le perquisizioni effettuate da circa 500 uomini tra agenti della polizia di Stato e carabinieri, con l’impiego degli agenti del reparto mobile, del reparto prevenzione crimine, del reparto volanti, della squadra mobile e di carabinieri dell’8° Reggimento Lazio, della compagnia di Frascati, dei nuclei investigativi di Roma e Frascati, del nucleo radiomobile, supportati da unità cinofile e dalla squadra Artificieri del comando provinciale dei carabinieri di Roma. Durante il controllo di una palazzina di via Ferdinando Quaglia, a Tor Bella Monaca, gli agenti della squadra mobile di Roma hanno individuato un 32enne romano che viveva all’interno di un appartamento con due porte blindate e 'protetto' da un sofisticato sistema di videosorveglianza con microcamere all’esterno e monitor all’interno. Nell’abitazione è stato trovato un AK 47, il cosiddetto kalashnikov, completo di caricatore con 29 cartucce dello stesso calibro. Perquisendo l’abitazione i poliziotti hanno inoltre trovato anche 500 grammi di cocaina con materiale per la preparazione ed il confezionamento delle dosi, oltre ad ulteriori 50 cartucce di diversi calibri. L’uomo è stato arrestato per detenzione illegale di armi e possesso di sostanze stupefacenti. Sempre a Tor Bella Monaca, in un appartamento collocato in un popoloso palazzo di via Brandizzi, i carabinieri della compagnia di Frascati hanno arrestato una donna di 51 anni che nel corso delle perquisizioni è stata sorpresa a detenere in casa numerose dosi di stupefacente, due bilancini di precisione e tutto l’occorrente per confezionarle. “L’operazione congiunta condotta dalla polizia di Stato e dai carabinieri, evidenzia l’impegno comune a impedire che aree della città possano mai assumere connotazioni di zone franche in cui componenti malavitose tentino di affermare il loro predominio areale in danno della popolazione onesta”, scrive una nota della Questura.