lunedì 25 settembre 2017 13:43:45
omniroma

Terremoto avvertito anche a Roma
Nessun danno strutturale a edifici

27 ottobre 2016 Cronaca

Sono state avvertite distintamente anche a Roma, ma anche nelle province di Frosinone, Latina, Viterbo e Rieti le scosse di terremoto di ieri sera nel Centro Italia. Paura tra i cittadini dei quartieri dove il sisma è stato avvertito con più forze, molti sono scesi in strada. Dalle 20 circa di ieri i Vigili del Fuoco romani hanno effettuato fino ad ora un centinaio di interventi – una quarantina per verifiche statiche – nelle zone Ostiense, Prati, Nomentano, Rustica. Nessun e’ rimasto ferito, ne’ si segnalano danni importanti alle strutture. Nello specifico i pompieri hanno verificato lesioni su cornicioni di fabbricati e fenomeni fessurativi su tramezzature interne, ma non su strutture portanti. Secondo quanto riferito, si tratterebbe di fenomeni fessurativi preesistenti evidenziati dall’episiodio sismico di ieri che al momento non ‎destano preoccupazione.
Il comando Vigili del Fuoco di Roma come da competenze del dipartimento nazionale ha inviato sui luoghi della nuova emergenza sisma, una sezione operativa dalla sede di Tuscolano secondo composta da almeno 13 unità nella zona di Ascoli Piceno e la sezione operativa USAR almeno 21 vigili del fuoco con ausilio di unità cinofila nel capoluogo di Macerata.

Scuole chiuse in alcuni comuni dell’hinterland romano dopo le scosse di terremoto di ieri nel Centro Italia, avvertite chiaramente anche nella capitale e nella provincia.
Il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Bracciano hanno comunicato che “la decisione di chiusura odierna delle scuole è stata presa in via del tutto precauzionale in risposta alle legittime preoccupazioni di alcuni rappresentanti scolastici e genitori. Nella giornata odierna i tecnici comunali provvederanno alla verifica della sicurezza dei plessi scolastici i cui esiti saranno comunicati alla cittadinanza. Scusandoci per i disagi causati, si ribadisce che la decisione di chiudere le scuole per la giornata odierna deriva dall’importanza di garantire l’incolumità della popolazione scolastica ritenuta prioritaria”. Scuole chiuse in via precauzionale anche ad Anguillara Sabazia e Trevignano Romano, dove è stata emessa dal sindaco una specifica ordinanza.
Chiuse per controlli anche le scuole in diversi centri del viterbese, tra cui Capranica, Civita Castellana, Nepi e Orte, nel viterbese.