giovedì 21 settembre 2017 16:14:39
omniroma

TERREMOTO, CONSIGLIO REGIONALE APPROVA TRE RISOLUZIONI SU RICOSTRUZIONE

17 ottobre 2016 Politica

Il Consiglio regionale del Lazio, al termine della seduta convocata in merito al terremoto che il 24 agosto ha colpito il centro Italia, ha approvato tre risoluzioni: una di maggioranza, una del centrodestra e una presentata dal Movimento Cinque Stelle. Quella di maggioranza impegna la Giunta a “valutare, congiuntamente con il Consiglio, iniziative legislative in materia di sisma e in particolare a una legge regionale per la ricostruzione. La risoluzione, inoltre, impegna Zingaretti a “costruire un ufficio speciale per la ricostruzione composto da rappresentanti di Regione Lazio e Comuni interessati; nel proseguire con gli impegni già presi e messi in campo sin dai primi giorni dell’emergenza; nel continuare a fornire ai Comuni interessati della provincia di Rieti tutto il supporto necessario per la ricostruzione dei centri abitati e per la riattivazione delle attività produttive; nel ristabilire al più presto la funzionalità del nuovo ospedale di Amatrice e della Scuola Alberghiera affinché si torni in tempi rapidi a garantire servizi pubblici per i residenti”. Con la risoluzione del centrodestra, invece, si impegna la Giunta "a ristabilire l’ospedale di Amatrice e di adeguare al rischio sismico l’ospedale San Camillo De Lellis di Rieti. Ad estendere il finanziamento per gli immobili nelle zone terremotate non solo per quelle ad uso abitativo ma anche per quelli destinati a magazzino e altre destinazioni d’uso; a intervenire presso il governo per consentire anche ai comuni rimasti fuori dall’elenco del decreto di accedere ai finanziamenti per sottoporre a verifica sismica gli edifici danneggiati o inagibili; a dichiarare la Provincia di Rieti zona particolarmente disagiata". Infine, la risoluzione del Movimento 5 Stelle impegna Zingaretti "a procedere a un censimento degli edifici a rischio sismico, a far sì che la Regione si faccia promotrice di campagne informative sulla prevenzione antisismica e la pubblicazione di ogni transazione relativa alla gestione dell’emergenza e alla ricostruzione su un apposito sito internet".