mercoledì 13 dicembre 2017 04:11:36
omniroma

TERREMOTO, ANZIANO “SEPOLTO” DALLA NEVE SALVATO DAI VIGILI DEL FUOCO

19 gennaio 2017 Cronaca

I vigili del fuoco lo hanno letteralmente strappato dalla morsa del ghiaccio e della neve, che ormai lo aveva quasi sepolto. Quasi un miracolo quello avvenuto ieri sulla via Salaria chiusa dalla neve ad Amatrice dove un 86enne è stato ritrovato e salvato dall’assideramento da due vigili del fuoco arrivati nella zona del cratere dal comando provinciale di Frosinone. I due stavano percorrendo con il loro fuoristrada la Salaria che già dalla notte era stata chiusa al traffico quando hanno notato in mezzo a un metro di neve qualcosa che si muoveva. Immediatamente uno di loro, intuendo cosa potesse essere, si è lanciato nel muro bianco raggiungendo la persona ormai completamente bloccata. Con grande fatica hanno scavato la neve liberandolo e trascinandolo ormai privo di forze al mezzo. L’anziano ha raccontato di aver abbandonato la sua casa in località Casali quando ha sentito la forte scossa delle 10.30. Dopo il terremoto del 24 agosto, vive a Roma con la moglie e torna saltuariamente nella casa che gli ha lasciato in eredità il padre. Già lesionata dai terremoti precedenti, quando ha sentito la nuova scossa, nonostante la neve alta oltre un metro, ha preso un giubbottino ed è scappato intenzionato a raggiungere la Salaria per tornare a Roma. Le strade non si vedevano, per cui ha camminato in mezzo alla neve per circa un’ora arrivando alla Salaria esausto e scoprendo che non transitavano mezzi. A quel punto le gambe hanno ceduto. Poi, per sua fortuna, sono passati i vigili del fuoco di Frosinone.