lunedì 25 settembre 2017 22:17:27
omniroma

TERMINI, SFERRA PUGNO A CONTROLLORE SU BUS CHE GLI CHIEDE BIT: ARRESTATO 37ENNE

22 dicembre 2015 Cronaca

La mattinata di follia di A.O., cittadino nigeriano di 37 anni, è iniziata ieri verso le otto in piazza dei Cinquecento, quando un addetto al controllo dei biglietti gli ha chiesto il titolo per viaggiare sul 64. L’uomo, senza proferire parola, ha sferrato un pugno al volto del controllore. Immediato l’intervento della Polizia di Stato. Gli agenti del Reparto Volanti e del commissariato Viminale sono subito intervenuti salendo a bordo della vettura. L’uomo, alla vista delle divise, prima ha ignorato completamente i poliziotti, poi, come fatto in precedenza con il dipendente dell’Atac, ha tentato a sorpresa di colpire con un pugno uno degli operanti. Il gesto, per quanto repentino, non ha sorpreso il poliziotto che, insieme agli altri colleghi, ha bloccato il nigeriano. A.O., anche all’interno del commissariato, ha provato a picchiare gli agenti ed ha addirittura tentato di auto lesionarsi cercando di sbattere la testa contro il muro. Anche in questo caso, la professionalità dei poliziotti ha evitato qualsiasi conseguenza fisica sia per gli agenti che per il nigeriano stesso. Al termine dell’iter per l’identificazione l’uomo è stato arrestato. Dovrà rispondere per la violenza nei confronti del verificatore e per oltraggio e resistenza verso gli agenti intervenuti.