martedì 26 settembre 2017 13:10:19
omniroma

TERMINI, RUBA PORTAFOGLI ED ESTORCE SOLDI A VITTIMA: FERMATO

15 settembre 2015 Cronaca

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un giovane egiziano, con numerosi precedenti, al quale si era rivolto un uomo italiano, per recuperare il portafogli che gli era stato rubato. Appena rientrato dal Regno Unito, ove lavora come pizzaiolo, la vittima ha deciso di passare la notte per strada, nei pressi della stazione Termini, in attesa di prendere nella mattinata seguente un treno per tornare al proprio paese d’origine, in provincia di Pesaro Urbino. Addormentatosi per la stanchezza, appoggiato a terra, l’uomo dopo qualche ora si è risvegliato con il portafogli mancante. In via delle Terme di Diocleziano ha incontrato il cittadino egiziano che si è offerto di recuperargli il portafogli in cambio di 70 euro. Si è così consumato il più classico esempio di estorsione, cosiddetta 'cavallo di ritorno'. Poco dopo lo straniero è ritornato, mostrando alla vittima le carte di credito contenute nel portafogli, pretendendo, sotto la minaccia di un coltello, il denaro per restituirgliele. A quel punto, non avendo comunque riottenuto tutto il contenuto del portafogli, dal quale mancavano altri documenti, la vittima ha chiama al 112 e ha raccontato l’accaduto ai Carabinieri della Pattuglia Mobile di Zona del Nucleo Operativo Roma Centro intervenuti. Fornita la descrizione, i militari hanno avviato le ricerche dell’estorsore, terminate poco dopo nei pressi dei 'giardinetti Einaudi', in largo di Villa Peretti a pochi metri da Piazza della Repubblica, dove è stato rintracciato e dopo un breve inseguimento bloccato e portato presso la caserma di via Mentana. Valutate le circostanze, la pericolosità del soggetto ed il pericolo di fuga dello stesso, l’Autorità Giudiziaria ne ha disposto la custodia presso il carcere di Regina Coeli, in attesa dell’udienza di convalida. (15 settembre 2015)