giovedì 19 ottobre 2017 19:54:34
omniroma

SPORT, OLTRE 5.500 PODISTI ALLA APPIA RUN 2016

17 aprile 2016 Cronaca

È diventata “maggiorenne” la Amway Appia Run. Ideata da Roberto De Benedittis e organizzata dall'Acsi Nazionale con il supporto tecnico dell'Acsi Italia Atletica e dell'Acsi Campidoglio Palatino, con i patrocini del Ministero della Salute, dell’Istituto Superiore della Sanità, del Coni, della Fidal, di Roma Capitale, della Regione Lazio, del Parco Regionale dell’Appia Antica, della Soprintendenza speciale dell’Appia Antica, la Amway Appia Run 2016, ormai storica corsa podistica della Capitale, è giunta all’edizione numero 18.
Un traguardo importante festeggiato con il record di atleti arrivati, 4.098 nella prova dei 13 km, a fronte di un totale di oltre 5.500 partecipanti alla manifestazione (suddivisi fra tutte le prove della manifestazione, 13 km, 4 km e Fulmine dell’Appia), che si sono dati appuntamento per correre in uno degli scenari più suggestivi della Capitale. Da via di Porta Ardeatina, fino alla stadio delle Terme di Caracalla – intitolato a Nando Martellini – passando per via Appia Antica, Cecilia Metella, via Appia Pignatelli, via della Caffarella, via C. Colombo, via Marco Polo, via Odoardo Beccari, largo Giovanni Chiarini, via Guerrieri, viale Giotto e largo Vittime del terrorismo..
Al termine di una gara velocissima il primo a tagliare il traguardo è stato Mohammed El Mounim, classe 1991, con il tempo di 38:55; alle sue spalle Said Douirmi con 39:11; terzo Razine Marouan con 39:26. Tra le donne ha trionfato l’azzurra Veronica Inglese, nona arrivata complessiva, con il tempo di 43:43; seguita da Laila Soufyane (13^ complessiva) con il tempo 45:53; ultimo gradino del podio femminile per Annalisa Gabriele (35^ arrivata) con il tempo di 48:07.
Giunta al suo terzo successo, dopo le vittorie nel 2011 e 2012, la giovane campionessa dell’Esercito Veronica Inglese ha manifestato tutta la sua gioia al termine della gara: «Sono molto felice di aver vinto qui a Roma perché l’Appia Run è una gara straordinariamente bella e poi perché la prestazione di oggi mi ha fatto capire che sto entrando nello stato di forma ideale per tentare già dai prossimi appuntamenti – il 1 maggio in California e il 14 ai campionati italiani – di centrare la qualificazione per i 10.000 metri alle Olimpiadi di Rio».
Tra i partecipanti alla competizione anche Monsignor Sanchez de Toca y Alameda, Sottosegretario Pontificio Consiglio della Cultura, tesserato dal Roma Road Runners Club, che ha terminato la gara in 1:01:35; e Lapo Pistelli, ex viceministro degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale nel governo Renzi, dimessosi in quanto nominato Vice Presidente Senior dell’Eni, che ha corso sotto le “insegne” dei Bancari Romani con il tempo di 1:12:34.