venerdì 22 settembre 2017 08:18:28
omniroma

SCUOLA, A MONTECITORIO MANIFESTANO LAVORATORI ANIEF-CISAL

14 novembre 2016 Omniparlamento

Sciopero e protestsa a Montecitorio per i lavoratori della scuola della sigla sindacale Anief-Cisal. Il sindacato “giudica inadeguata la decisione del Governo di far diventare solo 25mila cattedre in posti utili per trasferimenti e immissioni in ruolo con i tecnici del Ministero dell’Economia che considerano, pure, troppo oneroso l’impegno per le casse dello Stato e minacciano di portare ad appena 11mila posti la portata della manovra. Per questo e altri motivi lo sciopero nazionale per l’intera giornata”.
Marcello Pacifico (Anief-Cisal): “Abbiamo presentato alla Camera 70 emendamenti, tra cui uno specifico per risolvere il problema delle poche cattedre aggiuntive. Serve, però, che anche il Miur avvii un’indagine nazionale, utile a conoscere la natura delle supplenze conferite fino al 30 giugno 2017: si scoprirebbe che almeno il 70 per cento sono senza titolare, dando così il là immediato al piano triennale di assunzioni da 80mila posti; acquisendo, inoltre, i candidati della seconda fascia delle graduatorie d’istituto, dove sono inseriti tantissimi docenti abilitati ma destinati da una legge sbagliata a rimanere supplenti a vita. L’unico modo per ‘salvarli’ rimane quello di cambiare le norme o chiedere l’intervento dai giudici, almeno per un risarcimento equo. Seguendo la stessa procedura si potrebbero realizzare assunzioni a tempo indeterminato anche per 35mila Ata”.