martedì 12 dicembre 2017 05:34:50
omniroma

Rifugiati, scontri durante lo sgombero
Bombole del gas contro gli agenti

24 agosto 2017 Cronaca

Nella piazza erano accampati i rifugiati di via Curtatone

Sono stati sgomberati alle prime ore del mattino i giardini di piazza indipendenza, dove erano accampati circa 100 cittadini stranieri già occupanti di via Curtatone.
L’intervento, spiega la Questura, “si è reso urgente e necessario dopo il rifiuto di ieri ad accettare una sistemazione alloggiativa offerta dal comune di Roma, ma soprattutto per le informazioni di alto rischio pervenute, inerenti il possesso da parte degli occupanti di bombole di gas e bottiglie incendiarie”.
All’atto dell’intervento, poco dopo le 6, le forze dell’ordine sono state aggredite con lancio di sassi e bottiglie. Utilizzate bombole di gas aperte messe in sicurezza grazie al repentino intervento dei poliziotti. Usato contro gli agenti anche peperoncino. L’ uso dell’idrante ha evitato che venissero accesi fuochi e liquidi infiammabili. Due fermati al momento. Luce Verde segnala possibili difficoltà di circolazione nell’area.

Dopo lo sgombero di piazza Indipendenza, dove erano accampati un centinaio di migranti, è stato liberato anche il palazzo di via Curtatone, dove nei giorni scorsi avevano potuto fare rientro circa 80 rifugiati più “fragili”, come donne, bambini e disabili, che sono stati trasferiti in un altro luogo.