sabato 21 ottobre 2017 18:07:28
omniroma

Ama, amministratore sarà esterno
Muraro: “Scelta in base al curriculum”

30 luglio 2016 Politica

Intanto Fortini lancia l’allarme: “Rischio di infiltrazioni delle mafie”

“Per i vertici Ama si seguirà l’atteggiamento del M5S, non facciamo riferimenti a partiti vari, si va per meritocrazia, quindi si valuteranno i curriculum per il nuovo amministratore unico come sono stata valutata io da Virginia Raggi”. Lo ha detto l’assessore capitolino all’Ambiente Paola Muraro intervistata ieri da Radio Radio.
Il nuovo amministratore unico sarà un esterno? “Noi non vogliamo far parte della solita politica – ha detto Muraro – dal ’64, tranne parentesi Alemanno, ha sempre governato la sinistra e alcuni dirigenti vengono da aziende partecipate da Cerroni. Noi vogliamo proprio rompere questo legame e quindi li prenderemo da fuori sicuramente. Detto questo, certo alcuni dirigenti Ama sono validi, il problema è che percepiscono lo stipendio ma sono inattivi, ossia non hanno un ruolo: questa è la macchina Ama, e non è ammissibile.

Intanto Daniele Fortini, presidente uscente di Ama, intervistato da SkyTg24 ha paventato il rischio di infiltrazioni nel sistema:  “Roma è in una condizione di estrema precarietà e fragilità, che può determinare, se non ci sono correzioni necessari, il formidabile rischio di infiltrazioni anche della criminalità organizzata. Credo che la commissione bicamerale debba alzare il livello di guardia”.