giovedì 23 novembre 2017 17:28:23
omniroma

SAN LORENZO, CON LA “MOSSA DI ZIDANE” RAPINAVANO PASSANTI: ARRESTATI

1 luglio 2016 Cronaca

I carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo hanno rintracciato ed arrestato, i due cittadini marocchini, rispettivamente di 26 e 27 anni, già noti alle forze dell’ordine, ritenuti responsabili di varie rapine commesse ai danni di giovani frequentatori della movida di San Lorenzo. Gli arresti sono stati eseguiti in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale Ordinario di Roma e scaturito a seguito di un’accurata attività d’indagine avviata dai militari a seguito delle denunce presentate dalle vittime. I carabinieri di San Lorenzo hanno raccolto inconfutabili elementi di responsabilità a carico dei due arrestati nella commissione in particolare di due rapine, consumate entrambe nel quartiere San Lorenzo, la prima il 20 Novembre 2015 ai danni di un 22enne romano mentre la seconda il 22 Aprile scorso ai danni di un 17enne romano.
In entrambi i casi i due hanno utilizzato lo stesso modus operandi, con una banale scusa si sono avvicinati alle vittime, tutte frequentatrici della movida notturna del quartiere San Lorenzo, e utilizzando la cosiddetta “mossa di Zidane” che consiste nel mettere una gamba tra quelle della vittima e con una leggera spinta farle perdere l’equilibrio per poter poi facilmente sfilargli il portafogli, il telefonino o la catenina. Nel corso dell’indagine inoltre, nei confronti del 26enne sono emersi gravi indizi di colpevolezza per altri sei colpi commessi negli ultimi mesi sempre nel quartiere San Lorenzo e mediante l’utilizzo della stessa tecnica. I due rapinatori arrestati dai Carabinieri, sono stati poi associati presso la Casa Circondariale di Roma “Regina Coeli”, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.