domenica 24 settembre 2017 08:41:36
omniroma

SAN GIOVANNI, MIGLIAIA IN CORTEO PER DIRITTI LAVORATORI CAMPAGNE

12 novembre 2016 Omniparlamento

Da piazza Porta San Giovanni a piazza dell’Esquilino con i lavoratori delle campagne, spesso immigrati irregolari sfruttati fino allo stremo in virtù del loro status, per chiedere maggiori diritti. È partito poco dopo le 15 da piazza di Porta San Giovanni il grande corteo nazionale organizzato dai lavoratori delle campagne e a cui hanno aderito numerosi movimenti provenienti da tutta Italia. Cobas, No Tav, Movimenti per il diritto all’abitare ed associazioni che si occupano di assistenza ai migranti insieme per rivendicare “la regolarizzazione per i lavoratori e le lavoratrici delle campagne privi di permesso di soggiorno; l’abolizione di campi di lavoro di qualsiasi natura (ghetti, tendopoli, campi container); accesso alla residenza per tutte e tutti; stop alle deportazioni interne ed internazionali; ed apertura di canali di ingresso e transito e libertà di circolazione”. Ad aprire il corteo, animato da circa 2 mila persone, in gran parte migranti provenienti dalle campagne del sud, un grande striscione che riassume lo spirito della protesta: ‘Liberi di abitare questo mondo basta ricatti repressione, sfruttamento’.