lunedì 25 settembre 2017 02:49:09
omniroma

SAN CESAREO, DEL SETTE VISITA STAZIONE: COMPLIMENTI A CC INTERVENUTI

1 febbraio 2017 Cronaca, Omniparlamento

“Soddisfazione mia personale e di tutta l’Arma dei carabinieri per l’attività che questi carabinieri della stazione di San Cesareo e del nucleo radiomobile della Compagnia di Palestrina hanno fatto ieri”. Così il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette che questa mattina si è recato in visita a San Cesareo per complimentarsi di persona con i Carabinieri della locale Stazione e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Palestrina intervenuti, ieri sera, nel corso di una violenta rapina, in atto ai danni di un deposito di slot machine. “Su segnalazione di un cittadino hanno saputo che probabilmente era in atto una rapina in una grossa azienda qui del territorio – ha detto Del Sette – Non hanno avuto alcuna esitazione e così come erano dalla stazione, la pattuglia che era fuori, il radiomobile informato immediatamente, si sono tutti recati sul luogo della rapina. Hanno intercettato i rapinatori che hanno cercato anche di farsi scudo con due persone tra cui una donna non esitando a sparare immediatamente. Pur sottoposti a questa azione di fuoco, con professionalità, con attenzione e badando bene a non fare danni a nessuna persona di quelle che erano coinvolte, sono riusciti rispondendo al fuoco a ragion veduta sono riusciti a catturarne tre dopo un inseguimento e a recuperare l’intera refurtiva. E’ evidente un risultato di altissimo livello che merita di essere elogiato. Un’azione nella quale non hanno esitato a mettere a rischio anche la propria vita. Comunque hanno saputo agire con grandissima professionalità. A carabinieri come questi possiamo affidare con fiducia la nostra sicurezza. Per questo sono venuto qui, ad esprimere a loro il mio elogio più sentito e le congratulazioni di tutti”. Il Comandante Generale, ricevuto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma, Generale Antonio De Vita, si è intrattenuto all’interno della Caserma di San Cesareo con i Carabinieri coinvolti, congratulandosi con loro per la professionalità e il coraggio dimostrato nell’affrontare i rapinatori armati che si erano appunto anche fatti scudo di due persone, tra le quali una donna. Le indagini, come ha sottolineato De Vita, continuano per trovare almeno un altro complice. A quanto emerso dalle indagini i rapinatori sono entrati nell’azienda costringendo un dipendente appena uscito dalla struttura, a riaprire il cancello di accesso. Quindi si sono fatti consegnare i soldi delle slot machine. Alcuni dipendenti nel frattempo si erano nascosti in un bagno e hanno allertato i carabinieri. Poi l’epilogo con due dipendenti presi in ostaggio, la fuga con l’inseguimento e la cattura. Recuperata l’intera refurtiva. I tre arrestati, romani di 62, 54 e 55 anni, hanno tutti precedenti per rapine e furti. Per uno la prognosi di venti giorni, un altro si trova in prognosi riservata ma non in pericolo di vita, il terzo ha riportato solo contusioni.