sabato 25 novembre 2017 01:19:16
omniroma

Rosatellum, M5S protesta a Montecitorio
Al Pantheon la manifestazione di Art.1

11 ottobre 2017 Cronaca, Omniparlamento, Politica

Migliaia di persone hanno invaso Piazza Montecitorio oggi per manifestare contro l’approvazione della riforma elettorale, il cosiddetto Rosatellum-bis. Tante le Migliaia di persone hanno invaso Piazza Montecitorio oggi per manifestare contro l’approvazione della riforma elettorale, il cosiddetto Rosatellum-bis. Tante le bandiere del Movimento cinque stelle e i tricolori che hanno accompagnato la giornata di protesta. Non sono mancati i cori da stadio per i manifestanti pentastellati a Piazza Montecitorio. “Onestà”, “Tutti a casa”, “Fuori la mafia dallo Stato”, gli slogan urlati in piazza. Non è mancata l’intonazione dell’inno nazionale.
In piazza persone provenienti da tutta Italia. Tra questi anche i militanti del Mli, accompagnati dal leader, il generale Antonio Pappalardo. Tra i volti noti Danilo Toninelli, Paola Taverna, il candidato alla presidenza della Regione Sicilia, Giancarlo Cancellieri, Barbara Lezzi, Carla Ruocco, Mario Michele Giarrusso. Durante la giornata hanno raggiunto la folla anche il candidato premier Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista e Roberto Vito. “Io sono tranquillissimo. Qualsiasi cosa uscirà dal Senato, non potrà mai fermare il cambiamento del Paese”, dice Vito. “ In maniera molto Onestà vi diciamo che da soli non ce la facciamo. Noi di più non possiamo fare però credo che una possibilità ci sia”, dichiara Di Battista che prosegue affermando: ”Se questi fuori legge a norma di legge, fanno la legge è perché hanno paura di noi, perché siamo e restiamo non violenti infatti in questi anni si sono occupati solo ed esclusivamente del M5S e di come ostacolarlo. Io mi auguro che possa succedere qualcosa”, conclude. Nella piazza gremita è intervenuto anche Luigi Di Maio dichiarando come: “Venti ore fa vi abbiamo chiesto di venire qui. Questa piazza è su tutti i giornali del mondo e italiani. La situazione che si è venuta a creare è anti democratica. Con questa legge ci sono 3 partiti ed una persona, Alfano, in campo per cambiare il corso della Storia. Questi sono i partiti che vi chiedono la fiducia, quando Renzi darebbe il suo Paese a Berlusconi. Tutti stanno provando ad allearsi con un altro. Però posso dire che sono sicuro che alle prossime elezioni politiche, potrete mandarli tutti a casa. A voi delusi dagli altri partiti, dico di venirci a dare una mano”.

Protesta al Pantheon contro la nuova legge elettorale, il cosiddetto Rosatellum-bis, al voto alla Camera. A organizzarla Articolo 1-Mdp. Tra gli esponenti Mdp presenti, Massimo D’Alema e Pierluigi Bersani. Con loro anche rappresentanti di Campo progressista come Ciccio Ferrara, Marco Furfaro, Massimiliano Smeriglio, Michele Piras, Giovanna Martelli, Franco Bordo, Gianni Melilla, Marisa Nicchi, Michele Ragosta, Filiberto Zaratti, Mapi Pizzolante.