martedì 17 ottobre 2017 06:05:29
omniroma

Romics, attacco a stand Shockdom
Promuoveva fumetto satirico sul Duce

11 aprile 2016 Cronaca

Vandali hanno danneggiato ieri lo stand allestito dalla Shockdom negli spazi della Nuova Fiera di Roma per Romics. A darne notizia, ieri con dei tweet, l’autore Daniele Fabbri: “Tre persone sono andate al nostro stand e hanno fatto circa 1.000 euro di danni”. La Shockdom ha da poco presentato “Qvando c’era Lvi”, fumetto satirico scritto da Fabbri e disegnato da Stefano Antonucci.
“Siamo sollevati per le modalità dell’aggressione: se nel 2016 si minaccia con le bibite gassate, vuol dire che faremo antifascismo plastificando i fumetti, che è già un progresso di civiltà – scrivono Fabbri e Antonucci su Facebook – Vogliamo ringraziare tutti della solidarietà, che giriamo ai ragazzi dello stand Shockdom, perché a sorbirsi questa cosa poco simpatica c’erano loro, mentre noi due eravamo sulla via del ritorno. Ci dispiace per loro, e per i danni economici subiti dal nostro editore. Sabato sera abbiamo ricevuto via twitter delle minacce di querela; domenica pomeriggio lo stand che ospitava i nostri fumetti -e che nel frattempo erano andati esauriti- è stato danneggiato.
Non ci sono prove che siano eventi correlati, e quindi non correliamoli, tanto fanno schifo anche presi singolarmente. Stiamo preparando un comunicato per dire esattamente cosa ne pensiamo dei rigurgiti fascisti, perché di questo si tratta. Ci piacerebbe che il mondo del fumetto che ci ha dimostrato tanta solidarietà in queste ore volesse aderire, prendendo una posizione chiara. Oggi pomeriggio fatevi sentire, scriveteci in privato, telefonateci, contattateci, e inseriremo il vostro nome tra i firmatari. Noi siamo contro la violenza in generale, ma siamo antifascisti in particolare”.