martedì 19 settembre 2017 22:45:45
omniroma

Centocelle, ricorso pm su scarcerazione
Accertamenti tecnici sui reperti

6 giugno 2017 Cronaca

Potrebbe essere impugnato dalla procura di Roma il provvedimento con cui il gip di Torino ha convalidato il fermo di Serif Seferovic senza disporre alcuna misura cautelare. Al momento, i magistrati romani stanno valutando l’ordinanza emessa dal giudice del capoluogo piemontese e non è escluso che possano chiedere ai colleghi torinesi titolari del fascicolo di sollecitare l’impugnazione davanti al tribunale del riesame. Intanto, oggi, sono stati svolti alcuni accertamenti tecnici irripetibili sui reperti rinvenuti sul luogo del rogo in cui hanno perso la vita le tre sorelle Halilovic e sul furgone di proprietà del fratello di Serif. Il mezzo, era stato immortalato mentre percorreva via Prenestina, poco dopo il drammatico incendio e, secondo gli inquirenti, sarebbe lo stesso ripreso dalle telecamere di sicurezza sul luogo del delitto. L’indagato, ha deciso di non prendere parte agli accertamenti tecnici.