venerdì 20 ottobre 2017 18:27:33
omniroma

Rifiuti, Fortini in Ecomafie attacca
“Impianto Rocca Cencia è imbroglio”

3 agosto 2016 Omniparlamento, Politica

“Il tritovagliatore di Rocca Cencia è stato un imbroglio e io nel settembre del 2014 ho comunicato a Colari ‘io questi soldi non ve li do'”.
Così il presidente di Ama Daniele Fortini audito alla commissione sulle attività sul ciclo dei rifiuti a Palazzo San Macuto, dopo aver spiegato che su quell’impianto era stata “applicata una tariffa stabilita da loro senza gare” e giudicata dai vertici di Ama troppo alta. Fortini ha poi spiegato di aver contestato la tariffa e di aver riferito a Colari di poter riconoscere la tariffa che stabilisce Regione ma poi quando se ne è potuto fare a meno “si è fermato il conferimento e noi abbiamo provato ad accendere il nostro impianto, ma alle nostre gare non partecipava nessuno perchè forse trovavano più conveniente stringere la mano a Cerroni – ha aggiunto – Abbiamo smesso di portare i rifiuti a quei prezzi negli impianti di Cerroni e a quel punto Cerroni ha cominciato a scrivermi ogni 46 ore dicendo che Roma sarebbe stata sommersa dai rifiuti. Noi i rifiuti non glieli abbiamo dati, neanche quando ci ha detto vi faccio uno sconto. Quell’impianto è un impianto che non doveva stare lì, l’ordinanza della Polverini diceva a Cerroni di attivare i tritovagliatori dentro Malagrotta. Ma con artifici il tritovagliatore è stato costruito a Rocca Cencia, perchè se fosse stato fatto a Malagrotta avrebbe dovuto accettare la tariffa imposta dalla Regione” Fortini ha poi concluso spiegando che quell’impianto “fu costruito in epoca emergenziale perché incombeva un controllo della commissione europea che ci imponeva di dare almeno una frullata ai rifiuti.
Quindi sono rimasto esterrefatto quando mi è stato intimato di usare il tritovagliatore di Rocca Cencia da un assessore”