mercoledì 18 ottobre 2017 04:16:16
omniroma

Rifiuti, dal Campidoglio ok a piano sviluppo differenziata
Dai nuovi cassonetti ai composter elettromagnetici: ecco le novità

1 aprile 2016 Ambiente, Cronaca

Oltre 23mila nuovi cassonetti per la raccolta differenziata, manutenzione su altri 28mila; 18 nuovi centri di raccolta a partire dal 2016 e fino al 2019; installazione di composter elettromagnetici negli ospedali, nelle scuole e nei grandi consorzi abitativi; posizionamento di circa 1.800 nuovi contenitori per la raccolta degli indumenti usati. Tutto questo per un costo complessivo di esercizio pari a 31 milioni con un piano investimenti di 10,7 milioni. Sono i numeri del nuovo piano di sviluppo della raccolta differenziata per l’anno 2016 adottato dal commissario capitolino Francesco Paolo Tronca con una delibera approvata due giorni fa. Un provvedimento, quello adottato da Roma capitale, indispensabile per poter accedere agli oltre 15 mln assegnati allo sviluppo della raccolta differenziata messi a disposizione della Regione Lazio per Roma per il 2016.
Entro la prima metà del 2016, infatti, si prevede la messa a regime completa del nuovo sistema di raccolta misto stradale-porta a porta che come recita la delibera “rappresenta un unicum su tutto il territorio italiano”. L’obiettivo del piano è quello di estendere il numero di utenze non domestiche servite con modalità “porta a porta” rispetto alle circa 20mila attualmente servite. Per questo sono previsti il collocamento di contenitori specifici per le diverse tipologie di rifiuto; l’informazione “one-to-one” da parte di personale opportunamente formato mediante la consegna di kit e materiale informativi; la revisione dei calendari di raccolta, l’estensione dei servizi alle scuole materne e alle parrocchie.
Per quanto riguarda la raccolta stradale, il piano 2016 prevede l’attivazione di un progetto per il potenziamento dell’intero parco cassonetti cittadino finalizzato, da un lato, alla sostituzione dei cassonetti obsoleti non omogenei con i nuovi contenitori stradali e dall’altro alla riorganizzazione dell’intero sistema delle postazioni in ciascun municipio. Tale progetto prevede l’acquisto di oltre 23mila nuovi cassonetti per la raccolta differenziata stradale, il rinnovo di altri 28mila cassonetti, la rimodulazione del sistema di postazioni per la raccolta stradale. Inoltre per il triennio 2016-2019 è stato definito un piano che prevede la realizzazione di 18 nuovi centri di raccolta di cui 3 nell’anno in corso.
Altro punto del piano è costituito dal progetto del “compostaggio di comunità” che prevede l’installazione di composter elettromagnetici per il trattamento della frazione organica del rifiuto con 100 compostiere sul territorio collocabili negli ospedali, nelle scuole e nelle università. Inoltre nel corso del 2016 Ama ha intenzione di rilanciare il progetto di raccolta degli indumenti usati attraverso il posizionamento di 1.800 nuovi contenitori. Sono previsti, quindi, 3,6 milioni di investimenti connessi al potenziamento del parco cassonetti, 800 mila euro per l’acquisto di 12 veicoli per il trasporto dei contenitori aggiuntivi, 1,5 milioni per la realizzazione dei 3 nuovi centri di raccolta, 3,3 milioni per l’installazione dei 50 composter, 1,5 milioni per i 1800 nuovi contenitori per gli indumenti usati per un totale di 10,7 milioni nel 2016.