lunedì 25 settembre 2017 04:30:08
omniroma

Regione premiata con progetto Open data
Cerimonia con Mattarella e Zingaretti

20 settembre 2016 Cronaca, Economia, Omniparlamento, Politica

La Regione Lazio è stata premiata stamattina al Quirinale nell’ambito del Premio Innovazione 2016 consegnato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella a realtà del mondo delle imprese, pubbliche e private, che si sono distinte e hanno ricevuto un riconoscimento nell’anno 2015 per lo sviluppo di sistemi, servizi o prodotti particolarmente innovativi.  A consegnare i premi, affianco al presidente della Repubblica, il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, il ministro per la Semplificazione Marianna Madia.
La Regione Lazio è stata premiata ‘per il progetto Open Data Lazio vincitore del premio Agenda digitale 2015, per la semplificazione del rapporto tra amministrazione e cittadini, la buona diffusione in tutto il territorio regionale e l’alta replicabilità del modello estendibile ad altre regioni’.
“E’ una bella soddisfazione che un ente locale del nostro territorio, la Regione, venga premiato come migliore esperienza di P.A. nel 2015 – ha detto il governatore Nicola Zingaretti dopo aver ritirato il premio – è un premio per l’innovazione e in questo caso si tratta di un’innovazione legata alla trasparenza e al rapporto con i cittadini. E’ la dimostrazione che si può cambiare e cambiare significa costruire, anche nelle situazioni più difficili: non bisogna mai gettare la spugna o arrendersi di fronte all’enormità dei problemi. Con serenità, umiltà e determinazione le cose possono cambiare in meglio. Ringrazio ovviamente la straordinaria squadra che in Regione ha lavorato fin dal primo giorno su quello che era uno dei punti identitari più′ importanti: fare della Regione un’istituzione più trasparente e vicina ai cittadini. Il fatto che oggi ci sia questo riconoscimento è un incentivo a non abbassare la guardia”.
Numerose le imprese premiate stamane, tra queste nel settore terziario dei servizi bancari Widiba, Intesa San Paolo, Invest banca,
Unicredit; nel settore delle comunicazioni Telecom Italia e tra i grandi gruppi industriali Finmeccanica e Ferrovie Italiane.