giovedì 19 ottobre 2017 03:55:18
omniroma

REGIONE, OK IN COMMISSIONE A PIANO LAURENTINO ACQUA ACETOSA

7 aprile 2016 Politica

“Via libera in commissione Ambiente del Consiglio regionale del Lazio alla proposta di deliberazione consiliare n. 55 concernente l’approvazione del Piano della Riserva naturale del Laurentino Acqua Acetosa. Il testo passa ora all’esame dell’Aula. Il Piano riguarda un’area protetta istituita con la legge regionale n. 29 del 1997 “Norme in materia di aree naturali protette regionali”, il primo in ordine cronologico elaborato e realizzato dall’ente RomaNatura e quindi molto atteso da vari anni”.
E’ quanto si legge in una nota dell’Area informazione del consiglio regionale del Lazio.
“Con questa proposta di deliberazione – prosegue la nota – rispetto ai confini del 1997, la Riserva viene ampliata del 65 per cento, passando dai circa 152 ettari originari ai circa 250 previsti dall’attuale documento. Tra le nuove zone inglobate nella Riserva naturale, se l’Aula confermerà l’orientamento espresso oggi dalla commissione, due sono di particolare importanza per dimensioni e morfologia: quella a nord denominata “località Castellaccio”, che si trova dall’altra parte della via Cristoforo Colombo rispetto agli attuali confini del parco, e quella a sud racchiusa tra il Fosso di Vallerano, il grande raccordo anulare e via dell’Acqua Acetosa.
L’iter legislativo del piano di assetto prevede ora il voto definitivo del Consiglio regionale e la sua successiva pubblicazione sul bollettino ufficiale del Lazio. Da quel momento, come stabilisce il comma 5 dell’articolo 26 della L.R. 29/97, “il piano è immediatamente vincolante nei confronti delle amministrazioni pubbliche e dei privati”. In più (comma 6) “il piano dell’area naturale protetta ha valore di piano urbanistico e sostituisce i piani territoriali o urbanistici di qualsiasi livello”.