sabato 23 settembre 2017 13:11:09
omniroma

A Roma il #TreNoTour del M5s
Grillo cade in una buca

26 novembre 2016 Cronaca, Omniparlamento, Politica

“Io dico no”. E’ questo lo slogan impresso su striscioni, magliette, adesivi e persino su lettere a dimensioni di uomo e portato in piazza dagli attivisti del Movimento Cinque Stelle per supportare il ‘no’ al referendum costituzionale del 4 dicembre. Quella romana di oggi è una tappa del #TreNoTour che si concluderà a Torino il 2 dicembre. In occasione della tappa di Roma è previsto un ‘cammino per la Costituzione’ che partirà alle 14 da piazzale San Paolo e arriverà alle 17 alla Bocca della Verità. Il percorso passerà da via Ostiense, quindi proseguirà su viale Aventino fino al Circo Massimo.
Presenti finora in piazza alcuni parlamentari del Movimento come Paola Taverna e Vito Crimi e molti consiglieri capitolini tra cui Paolo Ferrara, Marcello De Vito, Alisia Mariani e Angelo Sturni.
Alcuni attivisti del M5S hanno anche improvvisato un coro ‘Io dico no’ portando in braccio le lettere – a dimensione di uomo – che formano la scritta da loro urlata all’unisono. Altri hanno indossato un tricolore (con bandiere e mini-fasce da sindaco) così come chiesto da Beppe Grillo e Alessandro Di Battista.

In piazza anche Beppe Grillo, che ha aperto il corteo e ha donato al sindaco Virginia Raggi un palloncino a forma di grande cuore rosso.

“Sappiamo tutti che le modifiche alla costituzione vanno fatte ma questi travestiti morali non possono neanche avvicinarsi alla costituzione”, ha detto Beppe Grillo.

Durante la sfilata, il leader del M5s è caduto inciampando in una buca e ha subito ironizzato: “Chi è che le deve mettere a posto?”.

“Stiamo facendo ripartire gli appalti, la legge prevede procedure molto lunghe”, ha replicato ai cronisti sindaco di Roma Virginia Raggi.