martedì 17 ottobre 2017 15:27:22
omniroma

Rapine, undici colpi in banca in un anno
Sgominata banda sequstratori

31 maggio 2016 Cronaca

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno eseguito un’operazione anticrimine che ha sgominato una pericolosissima associazione per delinquere, composta da 4 persone, dedita a rapine ai danni di istituti di credito, aggravate dal sequestro di persona del direttore della filiale e dall’uso di armi da fuoco.
Sono state, nella circostanza, attribuite alla banda 11 rapine commesse nell’arco temporale di in un anno, per un bottino complessivo di circa un milione e mezzo di Euro. Tre rapinatori sono romani, rispettivamente di 28, 51 e 53 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine, arrestati questa mattina dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Roma su richiesta della Procura della Repubblica capitolina. Il quarto componente della banda, un pregiudicato di Ladispoli, è indagato a piede libero e non è stato arrestato per le precarie condizioni di salute in cui versa.
I tre romani erano stati già arrestati in flagranza di reato il 22 ottobre dello scorso anno mentre stavano per mettere a segno un colpo presso la filiale della banca Monte dei Paschi di Siena di via Pompeo Neri a Roma, in zona Vigna Stelluti. Quel giorno, i tre rapinatori, da tempo sotto osservazione dai Carabinieri di via in Selci, dopo aver lasciato in strada uno scooter rubato da utilizzare per la successiva fuga, si erano appostati all’esterno della banca per commettere una rapina all’apertura mattutina della filiale. Con estremo tempismo i Carabinieri erano intervenuti dopo aver notato che due rapinatori avevano impugnato la pistola ed indossato parrucche, scalda collo e guanti, nel momento in cui il direttore della filiale stava sopraggiungendo per effettuare l’apertura della banca. Il terzo uomo si era invece sistemato in posizione defilata per svolgere le funzioni di “palo”.