mercoledì 13 dicembre 2017 10:37:15
omniroma

Raggi ad Aushwitz con studenti
A Viaggio anche Bergamo e Baldassarre

12 ottobre 2016 Cronaca, Politica

Si svolgerà dal 6 all’8 novembre il viaggio della memoria organizzato dal Campidoglio ad Auschwitz-Birkenau per gli studenti capitolini. Al viaggio parteciperanno 132 ragazzi delle superiori, ai quali si aggiungeranno altre 68 persone tra docenti e membri della delegazione, tra cui testimoni della Shoah. Ad accompagnare i ragazzi ci saranno anche il sindaco Virginia Raggi, con gli assessori Luca Bergamo, che ha le delega per la Memoria, e Laura Baldassarre.
Il programma del Viaggio, allegato alla determina, ricalca il format ormai collaudato negli anni: nel primo giorno sono previste le visite al ghetto nazista di Cracovia e al quartiere di Kazimierz fino alla Sinagoga. Il secondo giorno, invece, la delegazione di studenti e docenti si recherà ad Oswiecim per la visita antimeridiana al Campo di Birkenau. Il pomeriggio sarà dedicato al Campo di Auschwitz ed al Museo e Memoriale di Auschwitz-Birkenau. L’ultimo giorno è in programma la visita al centro storico di Cracovia.
Giusto ieri, l’assessore alla Scuola Laura Baldassarre aveva annunciato due novità: “Il coinvolgimento dei ragazzi che hanno fatto quest’esperienza nell’anno scolastico precedente, in quello successivo e la valorizzazione delle esperienze di chi ha detto ‘no’, si è opposto alle ingiustizie, e dunque abbiamo chiesto di inserire negli approfondimenti nelle scuole le esperienze positive di chi si è opposto”.
Per l’iniziativa, si legge nella determina con la quale viene indetta una procedura negoziata per scegliere il tour operator che si occuperà dell’organizzazione, il Campidoglio spenderà 50.000 euro, utilizzando una sorta di procedura d’urgenza in considerazione dei tempi ormai strettissimi. Visto, infatti, che l’utilizzo dei fondi messi a disposizione dal Dipartimento Attività Culturali e Turismo avrebbe implicato un necessario atto deliberativo dell’Assemblea Capitolina “e pertanto non avrebbe consentito l’espletamento delle procedure nei tempi necessari”, il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, Politiche della Famiglia, dell’Infanzia e Giovanili, Promozione dello Sport e Qualità della vita ha reperito dei fondi nelle proprie voci di bilancio.