martedì 22 agosto 2017 20:43:02
omniroma

RAGAZZA TROVATA MORTA AL FORLANINI, PROCURA INDAGA PER OMICIDIO VOLONTARIO

14 giugno 2016 Cronaca

Omicidio volontario e spaccio di sostanze stupefacenti. Sono le ipotesi di reato per la procura di Roma indaga in relazione alla morte di Sara Bosco, la sedicenne tossicodipendente trovata morta in un padiglione abbandonato dell'ospedale Forlanini. Non più istigazione al suicidio, dunque, come ipotizzato nel fasciolo aperto subito dopo il ritrovamento del cadavere e rimasto per giorni a carico di ignoti. La svolta nell'indagine, condotta dal pm Antonino Di Maio, arrivata a tre giorni dalla testimonianza della madre della giovane -ascoltata a lungo venerdì scorso e che avrebbe presentato alcune incongruenze- riguarda anche un primo indagato. In questo caso risulterebbe indagato uno spacciatore che avrebbe fornito la droga all'adolescente. Intanto, gli inquirenti attendono l'esito degli esami tossicologici effettuati sul cadavere e, in base ai risultati preliminari, la ragazza non era affetta da alcune particolare patologia.