mercoledì 20 settembre 2017 00:26:56
omniroma

OMICIDIO FANELLA, GIOVANNI BATTISTA CENITI CONDANNATO A 20 ANNI DI CARCERE

17 febbraio 2016 Cronaca

Venti anni di reclusione per Giovanni Battista Ceniti, uno degli uomini del commando che nel luglio del 2014 partecipò all'uccisione di Silvio Fanella, il broker romano ritenuto vicino a Gennaro Mokbel. La condanna è stata stabilita con rito abbreviato dal gup di Simonetta D'Alessandro, che ha riconosciuto l'imputato colpevole dei reati di tentato sequestro e concorso in omicidio. Secondo l'accusa, Ceniti e i suoi complici (quattro a processo ordinario e due già condannati a venti anni ciascuno al termine di un altro giudizio con rito abbreviato), si sarebbero presentati a casa di Fanella, in zona Camilluccia, vestiti da finanziari e muniti di tutto il necessario per effettuare un sequestro. Il gruppo avrebbe avuto intenzione di costringere la vittima a rivelare il luogo in cui teneva nascosti diamanti e denaro di provenienza illecita. Il tentativo, data la resistenza offerta da Fanella, terminò però con l'uccisione del broker, raggiunto da un colpo di pistola al corpo.