mercoledì 13 dicembre 2017 18:12:18
omniroma

OMICIDIO EUR, GIP: PARTICOLARE VIOLENZA AI DANNI DELLA VITTIMA

7 settembre 2017 Cronaca

Pericolo di inquinamento probatorio e rischio di recidiva. Sono queste le motivazioni che hanno spinto il gip Maddalena Cipriani a confermare la misura cautelare in carcere per tre dei cinque buttafuori indagati per l’omicidio di Giuseppe Galvagno, l’imprenditore catanese picchiato a morte all’esterno della discoteca San Salvador. In particolare, scrive il Gip, sussisterebbe il pericolo di recidiva specifica, “pericolo desumibile dalle modalità e circostanze del fatto e dalla particolare violenza posta in essere ai danni della vittima nonché dall’atteggiamento tenuto anche immediatamente dopo il fatto in cui nessuno dei tre si era di fatto preoccupato di sollecitare l’intervento dell’ambulanza”. In oltre, sottolinea lo stesso magistrato, “appare allo stato necessaria la custodia in carcere proprio per garantire l’acquisizione di ulteriori elementi di prova in modo genuino nonché per contenere la violenza mostrata; tale misura si impone nonostante lo stato di incensuratezza per la gravità dei fatti e per il complessivo comportamento tenuto dai tre fermati”.