giovedì 26 aprile 2018 06:07:32
omniroma

Oltre 14mila atleti di corsa per la capitale
Festa dello sport con la Maratona di Roma

8 aprile 2018 Cronaca, Politica

È partita alle 8.35, da via dei Fori Imperiali, la 24esima edizione della Maratona di Roma che ha visto la partecipazione di oltre 14 mila runner iscritti alla gara e migliaia di concorrenti in gara. Allo start, per dare il via, la sindaca di Roma Virginia Raggi, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il presidente di Italia Marathon Enrico Castrucci. I primi a intraprendere la corsa gli atleti paralimpici in wheelchair, alle 8.35. Alle 8.40 è invece partita la prima tranche dei maratoneti, alle 8.45 e alle 8.52 la seconda e terza tranche, mentre alle 9.10 hanno scaldato i muscoli i partecipanti alla Fun Run.
Palloncini bianchi, verdi, azzurri, gialli, arancioni, viola che indicano i tempi di gara stimati hanno sfilato su via dei Fori, con il Colosseo sullo sfondo allo start della seconda e terza tranche.
“È una bellissima mattinata. Dare il via a questa gara è un’emozione fortissima, perché si sente la tensione degli atleti e degli altri partecipanti – ha spiegato Raggi a margine -. Abbiamo dato il via non solo alle ondate dei professionisti, degli amatori, ma anche alla stracittadina dove ci sono persone, romani, che corrono o camminano per 5 km e trasmettono la loro voglia di partecipare. Questi eventi si svolgono nelle maggiori capitali del mondo e Roma gareggia assolutamente insieme alle altre città e alle capitali internazionali. La cosa bellissima è che vediamo uno sport semplice come la corsa che coinvolge grandi, piccini, uomini, donne e non c’è distinzione. Quando si corre si fa tutti la stessa cosa con lo stesso obiettivo”.

Ha tagliato il traguardo della 24esima edizione della Maratona di Roma, alle 10.51, con il tempo di 2h08’03” per la categoria maschile il keniota Cosmas Jairus Kipchoge Birech, al secondo posto Ibrahim Abdo Abdi con 2h08’32” e al terzo posto Paul Kios Kangogo con il tempo 2h09’20”.
Per la categoria femminile al primo posto per la terza volta, ha tagliato il traguardo alle 11.06, Tusa Rahma Chota dall’Etiopia con il tempo di 2h23’46”, il secondo miglior tempo di sempre, al secondo posto con il tempo di 2h26’46” a Gosa Dalila Abdulkadir dal Bahrein e infine al terzo posto dal Kenya con 2h28’19”
Alice Jepkemboi.
In maniera informale su proposta del comitato organizzatore la prima classificata, dopo aver tagliato tre volte il traguardo, sarà riconosciuta cittadina onoraria della capitale. La richiesta è arrivata in maniera estemporanea dal conduttore dell’evento e rivolta alla sindaca di Roma Virginia Raggi e al presidente dell’Assemblea capitolina, Marcello De Vito, questi hanno fatto cenno di consenso con la testa e sorridendo
“Dopo aver vinto tre volte sarà beneficiaria della cittadinanza onoraria, siamo d’accordo anche con la sindaca in questa giornata di festa”, ha poi sottolineato De Vito.
“Quello della Maratona di Roma è un successo che testimonia l’impegno con il quale, da oltre vent’anni, questo comitato organizzatore presenta alla città un evento di altissimo livello. La città è unica al mondo, nell’organizzazione siamo tra i primi al mondo. È una giornata di grande positività e successo”, ha detto Enrico Castrucci, presidente di Italia Marathon.
A svolgere le premiazioni la sindaca di Roma Virginia Raggi, l’assessore allo Sport Daniele Frongia, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il presidente di Italia Marathon Enrico Castrucci, il presidente di Acea Luca Lanzalone, il presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito, e altri.

“Per la terza volta di seguito ha vinto una ragazza, Tusa, ed è stato un momento importante. Lei era emozionatissima. Oggi hanno lanciato una bella proposta, che sia io che il presidente dell’Aula De Vito abbiamo accolto, ovvero la possibilità di dare la cittadinanza onoraria a questa atleta. È un tema su cui siamo d’accordo che proporremo anche a tutti i consigliere e credo che saranno d’accordo, anche quelli di opposizione. Una bella iniziativa per premiare una persona che con impegno è dedizione ha fatto tempi stratosferici. Ha volato. Abbiamo visto atleti con le ali ai piedi e questo ci rende orgogliosi”
Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi in occasione della premiazione di Tusa Rahma Cota, atleta etiope che con il tempo di 2h23’46” si è classificata prima, per la terza volta, nella categoria femminile della Maratona di Roma.