mercoledì 23 agosto 2017 15:32:50
omniroma

Roma nella morsa degli incendi
Fiamme domate in serata

23 agosto 2016 Cronaca

Nuovi incendi anche oggi, dopo quelli di ieri pomeriggio e di stanotte, a Roma e provincia. Un incendio di sterpaglie è divampato stamattina all’altezza di Parco Leonardo, secondo quanto appreso dai vigili del fuoco. La colonna di fumo ha poi invaso la carreggiata dell’A91 Roma-Fiumicino, comportando la chiusura di un tratto dell’autostrada, tra aeroporto e bivio Gra dal km 8 al km 14 in direzione Roma. Successivamente, l’A91 è stata riaperta con carreggiata ridotta tra Raccordo Anulare e Aeroporto Fiumicino. Code in direzione Aeroporto.
Interventi per roghi anche sulla via Aurelia, al km 38.700, con tre mezzi dei pompieri e il supporto della Protezione civile, e in via Damiano Chiesa, nei pressi del Parco del Pineto, dove si è registrata la situazione più critica, risolta solo in serata intorno alle 20. Durante le operazioni di spegnimento dell’incendio al Pineto, a scopo precauzionale è stata evacuata una casa di cura per anziani.

Al Pineto, riferisce la Forestale, si stima che le fiamme abbiano già percorso circa 30/50 ettari di terreni incolti, bosco e canneto. Via Damiano Chiesa è ancora chiusa al traffico in prossimità del Parco regionale urbano del Pineto. E ancora, attualmente stanno operando due elicotteri ed un Canadair e altri tre elicotteri sono in arrivo. Le fiamme più esterne del fronte che procede verso il Policlinico Gemelli e Forte Braschi sono sotto controllo ma il forte vento potrebbe incrementarle di nuovo. La parte interna dell’incendio è ancora attiva. Gli incendi hanno interessato anche le province di Latina, Frosinone e Viterbo. 
Fiamme anche a Marcellina, in provincia di Roma, dove sta operando un Eagle del Corpo forestale dello Stato dalla base di Vicovaro. L’incendio è di probabile origine dolosa, afferma la Forestale. Presente sul posto anche una squadra del Nucleo Investigativo Antincendio Boschivo che sta eseguendo le indagini volte ad accertare eventuali responsabilità. Nella regione Lazio dal 1 gennaio 2016 si sono verificati 388 incendi boschivi.

Chiusure stradali in città a causa degli incendi nella giornata di oggi. La situazione più critica in zona Pineto con le chiusura di via di Valle Aurelia e via Pineta Sacchetti. Chiusura anche su via Benedetto Aloisi Masella, fra via di Torrevecchia e via Pietro Bembo, in entrambe le direzioni. Su Via di Ponte Pisano, fra via della Pisana e via Portuense, disposto il divieto di transito in entrambe le direzioni a causa di pali pericolanti a seguito dell’incendio che ha interessato la zona. Anche via Portuense, fra via del Fosso della Magliana e Grande Raccordo Anulare, è interressata da una chiusura temporanea causa incendio in entrambe le direzioni. Circa un’ora fa è stata chiusa la laterale di via Cristoforo Colombo, fra via di Acilia e via Pindaro, a causa incendio in direzione Ostia.

Ieri pomeriggio, in zona Muratella un rogo di sterpaglie in via della Magliana 856 ha coinvolto un centro di demolizione per auto, minacciando strutture sanitarie, attività commerciali e il canile comunale. I pompieri sono intervenuti con otto automezzi e trenta uomini e sono stati impegnati fino alle 2 di stamattina per mettere in sicurezza tutta l’area coinvolta e proteggere anche abitazioni. Durante l’opera di spegnimento si è resa necessaria la chiusura della linea ferroviaria Roma-Fiumicino.

Sempre nella Capitale, alle 02.50 di stanotte, un altro incendio di grosse dimensioni sempre di sterpaglie, si è sviluppato in via del Tempio di Dia, in zona Trullo. I vigili del fuoco sono intervenuti con cinque automezzi e venti uomini, ponendosi a protezione e salvaguardia di abitazioni civili lambite dalle fiamme.

A Civitavecchia, verso le 19.20 di ieri, si è sviluppato un grosso incendio di sterpaglie, con le squadre dei vigili del fuoco impegnate fino alle 6 di stamattina, con dieci automezzi e quaranta uomini coordinati dal funzionario di servizio e dal capo turno provinciale. Ha collaborato alle operazioni di spegnimento anche il personale della protezione civile. I pompieri sono intervenuti anche a protezione e salvaguardia di abitazioni civili e attività commerciali lambite dalle fiamme alte e violente, evacuando inoltre una pizzeria all’interno di uno sporting club, dove era in corso di svolgimento una festa per bambini. Durante le operazioni di spegnimento, riferiscono dal Comando, rimanevano leggermente intossicati due operatori dei vigili del fuoco trasportati presso l’ospedale di zona per le cure del caso. Nel rogo sono andati distrutti circa trenta ettari di sterpaglie e macchia mediterranea. Altri due fronti di fuoco si sono aperti allo stesso tempo, sempre a Civitavecchia uno in zona Santa Lucia con due ettari di sterpi bruciati e l’altro a ridosso della stazione ferroviaria. Colpita anche Santa Marinella, dove in via Giacomo Leopardi si è verificato un incendio all’interno di una villa con annesso garage. L’incendio ha distrutto parzialmente la villa, e anche parte dell’autorimessa. Non ci sono persone coinvolte.

In provincia di Frosinone, a Monte Porchio tra Cervaro e San Vittore del Lazio, gravi danni alla vegetazione dell’intera collina a causa di un incendio doloso divampato a partire dalle 23 di ieri sera. Quattro sarebbero stati i focolai appiccati in altrettanti punti della zona boschiva e le fiamme spinte dal forte vento hanno impiegato pochi minuti per divampare diventando inarrestabili. Minacciate molte delle abitazioni, quasi tutte ville, a protezione delle quali hanno lavorato tutta la notte due squadre di vigili del fuoco, quella di Cassino e quella di Sora, oltre ad alcune squadre di volontari di protezione civile.