domenica 25 giugno 2017 15:57:13
omniroma

NOMADI, PICCHIA MOGLIE CON IN BRACCIO BIMBO DI 6 GIORNI: CACCIA A 40ENNE

13 giugno 2017 Cronaca
È caccia ad un quarantenne dell’Est che ha picchiato la moglie mentre la donna teneva in braccio il figlio di sei giorni. L’uomo era stato sorpreso durante i quotidiani controlli all’interno dei campi nomadi svolti dagli uomini del gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale e GSSU, coordinati dal Vice Comandante del Corpo Lorenzo Botta, ma è riuscito a darsi alla fuga. I fatti sono avvenuti nel campo di via Salviati. A quanto si è appreso il quarantenne cittadino dell’Est stava picchiando selvaggiamente la propria consorte, nonostante la stessa, tenesse tra le braccia un bambino di appena sei giorni, cui cercava di fare da scudo con il proprio corpo. Mentre l’uomo si è dato alla fuga, la mamma e il bambino, sono stati scortati dai caschi bianchi al più vicino presidio ospedaliero, al fine di verificarne le condizioni.