giovedì 19 ottobre 2017 23:35:00
omniroma

NERONE ROCK, DOPO LE POLEMICHE QUESTA SERA IL DEBUTTO AL PALATINO

6 giugno 2017 Cronaca, Cultura, Spettacolo

Questa sera l’anteprima. Domani l’inizio delle messe in scena, che saranno sei a settimana: cinque in inglese e una in italiano. “Divo Nerone- Opera rock” dopo le polemiche delle settimane scorse è al debutto dentro la Vigna Barberini sul Palatino, con affaccio sul Colosseo. Alla conferenza stampa di questa mattina, sul palco, hanno parlato il regista Gino Landi, lo scenografo premo Oscar Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo, anche lei pluriennale premiata agli Academy per arredo e decoro e Gabriella Pascucci, costumista premio Oscar. Al loro fianco tutto il cast di artisti, colui che ha scritto le musiche, il vincitore di due grammy awards, Franco Migliacci, e i produttori Cristian Casella e Jacopo Capanna.
“Divo Nerone” contribuirà ai lavori di restauro della Domus Aurea devolvendo parte degli incassi e promuovendo il fundrising. “Un’opera che racconta 14 anni, dal 53 dC al 68dC” ha spiegato Ernesto Migliacci, figlio di Franco e anche lui produttore dell’opera, che poi ha aggiunto: “È il Nerone 2.0, non quello che abbiamo letto in Tacito e Dione Cassio. L’imperatore più amato dal popolo e disprezzato dell’aristocrazia. L’attualità ritorna, è un personaggio davvero moderno. Ormai io quando vedo Giorgio Adamo (l’attore che interpreta Nerone ndr), non riesco più a distinguerlo sono convinto di parlare con Nerone!”. Adamo invece ha spiegato in questo modo il suo personaggio ai giornalisti : “Aveva voglia di diventare protagonista della sua vita come artista, come poeta, come musico e di questa cosa è stato un po’ privato dalla sete di potere della madre Agrippina. Dunque sul palcoscenico cerco di far rivivere un Nerone nei suoi step: dalla spensieratezza della fanciullezza dove i suoi sogni erano ancora integri con il sogno di dare un messaggio al mondo di arte e di pace. Un sogno che poi viene un po’ distorto dagli avvenimenti che lo vedono con il peso dello scettro sulle spalle contro la sua volontà. Però poi comincia a prenderci gusto. Viviamo un Nerone bipolare. Ho coperti quattro fasi che non vi svelo e spero che in queste due ore di spettacolo possiate carpire”.