martedì 17 ottobre 2017 06:06:47
omniroma

NATALE ROMA, CON FONDAZIONE SORGENTE “RINASCE” IL GIARDINO DEGLI ARANCI

21 aprile 2016 Cronaca

Uno dei luoghi più romantici della Città Eterna torna a risplendere per il Natale di Roma. Grazie alla Fondazione Sorgente Group, che ne ha curato il restauro, il Giardino degli Aranci sull’Aventino potrà di nuovo essere ammirato in tutta la sua bellezza. A svelarne il nuovo volto, in occasione del “compleanno” della Capitale, sono stati il presidente della Fondazione Sorgente Group, Valter Mainetti, la vicepresidente della Fondazione, Paola Mainetti, insieme al sovrintendente capitolino, Claudio Parisi Presicce, al commissario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, e al presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi. “Parlare del lavoro fatto qui e’ veramente emozionante. Siamo contenti perchè tempo fa quando ci fu proposto dall’amministrazione precedente di collaborare abbiamo cercato tre, quattro obiettivi e alla fine siamo arrivati a concentrarci sull’Aventino. Il giardino degli Aranci era in degrado e – ha spiegato Valter Mainetti – oggi lo possiamo ammirare in tutta la sua bellezza. Noi siamo pronti a mantenere il giardino come oggi ma chiediamo all’auorita’ pubblica che ci sia qui un vigile che possa dare una mano in casi particolari che si creano qui. Abbiamo inoltre dato incarico al professor La Rocca di fare uno studio sulla storia di questo posto tra il 1000 e il 1200. Chiedo ufficialmente alla Sovrintendenza e alla soprintendenza di finanziare gli scavi archeologici. Per la vicepresidente della Fondazione, Paola Mainetti, “e’ una giornata speciale. Nel giorno del Natale di Roma si rida’ alla città un giardino che e’ il salotto di Roma. E’ stato faticoso ma sono felice del risultato”. “Vorrei pero’ – ha aggiunto Paola Mainetti – che anche tutta la cittadinanza ci dia una mano per rispettare questo lavoro che e’ stato fatto”. Per il commissario Tronca “questi momenti importanti non devono concludersi mai, devono continuare nella gioia con cui ammiriamo le opere fatte in un modo cosi’ professionale. Penso che questo sia un momento importante perche’ e’ stato restituito allo splendore uno dei luoghi più significativi di Roma. E’ importante perchè rappresenta una nuova formula di vivere la cultura, la sinergia tra il pubblico e il privato. Tempo fa sembrava qualcosa di irragiungibile e invece si può realizzare. Le istituzioni vicino i cittadini ma anche i cittadini vicino alle istituzioni: e’ bellissimo. Questa inaugurazione avviene proprio il 21 aprile, e’ un bellissimo regalo fatto a Roma Capitale”.