mercoledì 16 agosto 2017 19:16:37
omniroma

MUNICIPIO X, DA REGIONE OLTRE 10 MLN PER OPERE PUBBLICHE ACILIA E DRAGONA

12 gennaio 2016 Politica

Oltre dieci milioni di euro di finanziamento regionale per una serie di interventi destinati al territorio del Municipio X, che si sbloccano dopo oltre 20 anni di attesa. È quanto prevede il piano di rimodulazione degli interventi del Programma di Recupero Urbano di Acilia e Dragona, presentato oggi dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dall'assessore regionale alle Infrastrutture, Ambiente e Politiche abitative, Fabio Refrigeri, alla presenza del Prefetto Domenico Vulpiani. Cinque gli interventi pubblici previsti dalla rimodulazione delle opere del Pru, grazie a una delibera approvata dalla Giunta regionale, in armonia con quanto chiesto dall'amministrazione capitolina: un sottopasso, tra via Ostiense e via del Mare, e un sovrappasso di collegamento con Dragona, un parcheggio a piazza della stazione di Acilia Dragona, la manutenzione straordinaria di via Macchia Saponara e la realizzazione della scuola materna in via Amato. Per i lavori da realizzarsi relativi alla sede del Municipio e alla Biblioteca comunale, inizialmente compresi nel programma di interventi, sono invece previsti 6 milioni di euro con finanziamento comunale e privato, a seguito di rimodulazione. “Dopo 23 anni si sbloccano oltre 10 milioni di euro di interventi – ha dichiarato Zingaretti – Sono passati tanti anni, eppure incredibilmente queste risorse, figlie di una legge del '93, erano rimaste nel cassetto”. E ha aggiunto: “Ora, grazie alla collaborazione con il prefetto Vulpiani e con quel Municipio che sappiamo essere stato al centro di tante attenzioni magari per cose non positive nell'ultimo anno, abbiamo fatto una rimodulazione degli interventi rispetto a quelli pensati 20 anni fa e queste risorse diventeranno opere pubbliche al servizio dei cittadini. Questo è il nostro modo di essere vicini ai cittadini di quel Municipio, che è stato al centro di tante cronache non per cose positive, ma che invece deve ora dimostrare una presenza positiva e attiva dello Stato come è possibile essere”. “Ringrazio la Regione per quest'accelerazione verso il finanziamento di opere attese dalla popolazione – ha commentato Vulpiani – in un punto nevralgico del territorio, e alleggerendo snodi fondamentali del traffico”.