lunedì 23 ottobre 2017 13:48:34
omniroma

MOVIDA, CONTROLLI PS: 7 ARRESTI

9 luglio 2016 Cronaca

Continuano, nelle zone della movida romana, i controlli straordinari della Polizia di Stato che hanno portato all’emissione di diverse sanzioni amministrative ed all’arresto di 7 persone per furto, rapina e spaccio di sostanze stupefacenti. Nella zona di Ponte Milvio, le pattuglie dei commissariati Villa Glori e Salario Parioli hanno fatto scattare le manette per un 40enne brasiliano che, rubata una bottiglia di un superalcolico in un esercizio commerciale, si è scagliato contro la guardia giurata che lo aveva colto in flagrante. Dovrà rispondere di rapina impropria. A Trastevere, invece, i controlli effettuati dagli agenti del Commissariato di zona hanno consentito di contestare 6 sanzioni amministrative per commercio abusivo di merce, per circa di 32.000 euro e 6 sanzioni amministrative per occupazione del suolo pubblico. Sequestrati circa 7.000 “pezzi” di bigiotteria messa in vendita senza la prescritta licenza. Controlli anche nella zona della stazione Termini, dove gli agenti del Commissariato Viminale, operando in abiti civili, si sono appostati per seguire da vicino i movimenti di due individui di origine nordafricana, sospettando potesse trattarsi di due pusher. Non appena i poliziotti si sono accorti che stava effettivamente avvenendo uno scambio di droga e denaro, sono intervenuti arrestando per spaccio i due uomini, trovati in possesso di hashish e denaro di cui non hanno saputo dare spiegazioni e che gli investigatori sospettano possano essere il provento dell’attività illecita.
Gli investigatori del Commissariato Esquilino, invece, tenendo d’occhio due senegalesi di 20 anni all’interno dei giardini di piazza Vittorio Emanuele II, hanno fatto scattare le manette ai polsi dei due pusher mentre cercavano di vendere marijuana a due giovani italiani, dileguatisi al loro arrivo. L’attenzione degli agenti del Commissariato Castro Pretorio è stata attirata dall’anomalo comportamento del conducente di una Renault Clio, notato effettuare diversi passaggi e brevi soste di fronte ad alcuni locali pubblici. All’ennesima sosta l’uomo è stato controllato e trovato in possesso di 64 dosi di cocaina e 775 euro di banconote di vario taglio.
I poliziotti hanno poi perquisito anche la sua abitazione, all’interno della quale vi era il complice con vari bilancini di precisione e della sostanza per tagliare lo stupefacente: Z. A. e C. F. sono stati entrambi arrestati. E’ stato sorpreso ed arrestato dagli investigatori del commissariato Esquilino, infine, un marocchino già noto alle forze dell’ordine sorpreso mentre rubava all’interno di un’autovettura.